mercoledì, 23 gennaio 2019

Matera si avvia verso il 19 gennaio tra luci e ombre. Atteso Mattarella

Procede tra luci e ombre il conto alla rovescia che separa Matera dal 19 gennaio, quando inizierà il suo 2019 da Capitale europea della Cultura . Infatti la Città dei Sassi arriva al suo appuntamento con alcuni ritardi, soprattutto infrastrutturali: il primo è costituito dalla mancanza di collegamento con il sistema nazionale delle ferrovie; poi vi sono i cantieri ancora aperti in città e nei dintorni, per realizzazioni che finiranno a 2019 inoltrato; infine l’assenza di un teatro all’altezza degli appuntamenti messi in cartellone. E così Matera si affida per ‘sfondare’ proprio ai suoi due antichi rioni, e a un programma di manifestazioni con centinaia di appuntamenti che vuole richiamare ogni fascia di pubblico. Per ‘gustare’ questo successo fino in fondo chiunque potrà ottenere – al prezzo ‘simbolico’ di 19 euro (12 per i lucani) – un ‘passaporto’ per assistere a tutte le manifestazioni pensate dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 e che si svilupperanno lungo tutto l’anno. Che si concluderà con un’altra iniziativa: chiunque arriverà a Matera è pregato di farlo portando un oggetto (persino il classico orsacchiotto di peluche va bene) da lasciare in città, come ricordo della sua visita. Tutti i doni saranno raccolti in una mostra che – hanno annunciato il presidente e il direttore della Fondazione, Salvatore Adduce e Paolo Veri – “si prolungherà nel 2020”. Previsto il mega concerto delle bande di paese che accompagnerà la cerimonia inaugurale del 19 gennaio a tutta una serie di spettacoli e iniziative, insieme a quattro altre grandi mostre. Proprio per il 19 gennaio è confermata la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che intorno alle 19 dichiarerà ufficialmente aperto l’anno da Capitale europea della Cultura, alla presenza di almeno un centinaio di giornalisti che giungeranno a Matera dall’Italia e dall’estero.

L’avvio ufficiale sancito da Mattarella arriverà dopo che, in mattinata, sarà inaugurata la ‘Cava del Sole’, un grande teatro all’aperto che ospiterà alcuni dei più importanti appuntamenti culturali del 2019 materano. Un particolare capitolo riguarderà la sicurezza, problema non facilissimo da affrontare data la lunghezza della manifestazione e la conformazione della città. Ad ogni modo, finora a Matera si sono svolte diverse riunioni per mettere a punto i protocolli operativi.

News Correlate