mercoledì, 12 dicembre 2018

Successo della Calabria a Skipass, offerta sempre più ricca e diversificata

A Modena si è conclusa l’edizione 2018 di Skipass che ha visto un grande interesse nei confronti dell’offerta proposta dalla Regione Calabria: con un entroterra che vanta ben 3 parchi nazionali, Pollino, Sila e Aspromonte, il Parco regionale delle Serre e riserve naturali il territorio calabrese ha molto da offrire a chi ama sciare, ma anche a coloro che cercano un autentico contatto con la natura incontaminata, tra foreste, laghi e fiumi.

Lo stand regionale ha dato spazio e voce a diversi operatori dell’accoglienza e gestori di attrazioni del territorio calabrese, come Destinazione Sila, il Centro Fondo Carlomagno, Camminasila, Chiosco Rosso e Lao Rafting, realtà dinamiche che propongono attività ludico-sportive per tutti e per tutte le stagioni.

Nello stand, i rappresentanti del Collegio Maestri di Sci della regione, indossando proprio le divise ufficiali brandizzate Calabria, hanno presentato pacchetti e proposte per le migliori mete del turismo bianco, come Camigliatello, Lorica e Gambarie d’Aspromonte, unico luogo dove è possibile vivere l’emozione di sciare guardando il mare.
Per lo sci di fondo invece, ricca la proposta dell’area silana, dove è possibile anche cimentarsi in ciaspolate, escursioni in notturna con il gatto delle nevi o ancora con lo sleddog, la corsa su slitta trainata da cani, che si può praticare sia su neve che su sterrato. Proprio il campione di questa affasciante disciplina Gianni Sabella è stato ospite speciale dello stand.
“La strategia messa in campo volta a proporre e definire un’offerta per il turismo bianco e l’outdoor sempre più ricca e strutturata – spiega Mario Oliverio, presidente della Regione – è finalizzata a rilanciare le montagne calabresi, vere e proprie palestre a cielo aperto. Il Dipartimento Turismo stimola lo spirito di rete tra gli operatori e supporta i loro sforzi per proporre al turista strutture, esperienze di soggiorno e attività sempre nuove e stimolanti, valorizzando al massimo l’unicità del nostro territorio in tutte le stagioni dell’anno”.

News Correlate