martedì, 19 giugno 2018

HospitalitySud, chiusa la 1^ edizione del salone dedicato all’Horeca

Si è concluso HospitalitySud, salone dedicato alle forniture, ai servizi e alla formazione per l’hotellerie e l’extralberghiero che ha svolto la sua 1^ edizione mercoledì 21 e giovedì 22 marzo a Salerno presso la location della Stazione Marittima di Zaha Hadid.

La soddisfazione per i contatti acquisiti e la riconferma per il prossimo anno di importanti aziende non solo nazionali, presenti solitamente anche ad altre fiere, sono la dimostrazione della sfida vinta dall’ideatore e direttore Ugo Picarelli. “La 1^ edizione di HospitalitySud – ha deto Picarelli – ci conforta del fatto che ci sono tutte le condizioni perché un appuntamento del genere possa essere un riferimento annuale per il mondo dell’ospitalità del Sud Italia. Le considerazioni da parte degli espositori, infatti, sono state tutte positive, specie per la partecipazione numerosa dell’offerta extralberghiera, che di fatto testimonia l’interesse crescente a prendere in considerazione ogni attività legata all’aggiornamento professionale, alla formazione oltre che all’approfondita conoscenza delle merceologie d’interesse. Già nelle prossime settimane valuteremo le nuove date e semmai anche un’alternativa alla location della Stazione Marittima in quanto, senza nulla togliere alla sede, limiterebbe ad HospitalitySud la sua legittima crescita in termini di espositori. Naturalmente il programma relativo alla formazione è vincente, ma valuteremo anche l’opportunità di dedicare eventuale maggiore spazio sia in termini di esposizione che di attività dimostrative al mondo del food. Avere la presenza di Renzo Iorio, Chief Operating Officer Accor Hotels Italy, Greece, Israel & Malta; Costanzo Jannotti Pecci, presidente Federterme Confindustria; Marina Lalli vicepresidente vicario Federturismo Confindustria; Barbara Casillo, direttore Associazione Italiana Confindustria Alberghi; Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione Univerde è stato ed è per noi ulteriore motivo di orgoglio”, ha concluso Picarelli.

Nel corso della due giorni, 75 espositori provenienti da 8 regioni italiane (Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Veneto) hanno presentato le loro proposte in 46 diversi settori merceologici, dall’abbigliamento professionale agli articoli cortesia, dalla consulenza strategica alla brand reputation, dal design e complementi d’arredo al food&beverage, dai servizi finanziari e assicurativi alle tecnologie hardware e software di gestione.

70 relatori in oltre 40 appuntamenti, tra seminari di aggiornamento e di formazione e incontri professionali su tematiche attualissime a cui i visitatori hanno avuto completo accesso gratuito, così come per il Salone Espositivo.

News Correlate