mercoledì, 12 dicembre 2018

L’Emilia turistica si fa in 3: online, sulla carta e sullo schermo

Un sito, una brochure e una mappa per non perdersi nell’offerta di gusto, natura e cultura di Destinazione Turistica Emilia. Strumenti che rappresenteranno un aiuto per i turisti alla ricerca di una nuova prospettiva italiana dal sapore internazionale, eppure permeata da un’aria che si respira solo in questi luoghi attraversati dal Po e contagiati dalla febbre del fare.

“Non siamo dei megalomani – spiega Andrea Corsini, assessore regionale al turismo – abbiamo solo la consapevolezza di quanto l’avventura di Destinazione Turistica Emilia abbia da offrire sotto innumerevoli punti di vista. E sappiamo anche che non tutti hanno lo stesso modo di pianificare e arricchire il proprio viaggio strada facendo. Vogliamo rendere una vacanza nei nostri luoghi un’esperienza indimenticabile sullo schermo e sulla carta, ancora prima che sul territorio”.

Declinazione virtuale di Destinazione Turistica Emilia, www.visitemilia.com approda sul web per accompagnarne i continui mutamenti e illustrarne i molteplici spunti di interesse, facilitando il compito a chi sceglie di andare alla scoperta di un modo di essere, di un’esperienza dove natura, gusto e cultura, si fondono in una peculiare forma di slow life.
“Per quanto ci sforziamo di coglierle e riportarle il prima possibile, questo territorio è una fucina di iniziative in fermento – commenta Natalia Maramotti, presidente dell’ente pubblico – Per la natura metamorfica delle creature del web, visitemilia.com ci permette di arricchire sempre l’offerta con gli eventi e le possibilità di permanenza che accrescono giorno dopo giorno le attrattive di Destinazione Emilia”.

Il sito si fa spazio nella rete per riassumere e aggiornare puntualmente le proposte di visita e soggiorno, gli eventi e gli itinerari tematici più insoliti che affiorano di continuo in questo spicchio di Emilia, cuore della Food valley tra il Po e gli Appennini, conosciuto in tutto il mondo per il cibo. Ma che è anche tanto altro.

Destinazione Turistica Emilia dedica una brochure da sfogliare e consultare prima della partenza o durante il viaggio. Le pagine dell’opuscolo vogliono offrire un assaggio panoramico delle infinite possibilità a portata di mano.

Attraversata dal Po ma anche da direttrici e antichi cammini, l’area compresa tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia necessita evidentemente di una vera e propria mappa che consenta a chiunque di orientarsi nella dilagante offerta di natura, gusto e cultura di Destinazione Turistica Emilia. Nelle mani di chi la sceglie come meta del proprio viaggio, finisce un utile strumento da consultare passo dopo passo, aiutandosi con una grafica intuitiva che permette di individuare con un colpo d’occhio itinerari, tappe e deviazioni possibili in un universo di passaggi segreti tra natura, gusto e cultura.

Si aggiunge infine un video, in corso di realizzazione, concepito come il racconto di una giornata ideale nei territori della Destinazione, con un montaggio di sequenze dedicate alle tre ‘Emilia’ guidato da una serie di stacchi basati su assonanze dinamiche, geometriche o di significato che fondono in un’unica esperienza percettiva i vari aspetti dell’area compresa tra le tre province.

News Correlate