lunedì, 11 dicembre 2017

Aeroporto Trieste, da marzo attivo il polo intermodale

A marzo 2018 entrerà in funzione il polo intermodale del Trieste Airport Fvg, con integrazione sei servizi di trasporto ferro-gomma e aereo. Lo ha annunciato Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, in una conferenza stampa con il presidente dell’aeroporto Fvg Antonio Marano, che ha ricordato il cronoprogramma dell’opera, dal progetto definitivo alla previsione di consegna dell’opera (fissata in contratto per il 27 febbraio).

È prevista la realizzazione di una stazione ferroviaria “già adeguata per l’arrivo dell’AV”, ha aggiunto Serracchiani.
“Si tratta di un unicum nel raggio di 4-500 chilometri”, ha spiegato Marano ricordando che il polo intermodale ha richiesto un investimento complessivo di circa 17 milioni (10 per il primo e 7 per il secondo lotto).
Nel periodo 2016-2019 sono previsti anche 12 milioni di investimenti per infrastrutture di volo, tra cui la nuova pista che verrà realizzata probabilmente nel giugno del prossimo anno.
Il totale degli investimenti è di oltre 38 milioni di cui oltre 25 milioni sono fondi propri dell’aeroporto che saranno coperti “forse con qualche strumento innovativo; non escludiamo un’emissione obbligazionaria – ha concluso Marano – che sarebbe innovativa per un aeroporto delle nostre dimensioni”.

News Correlate