domenica, 20 gennaio 2019

Uno Iat per le ‘terre del Novo’

Nuovo soggetto turistico che evade i confini provinciali

Venerdì 14 dicembre verrà inaugurato l’Ufficio Iat delle cosiddette ‘terre del Novo’ (La Spezia – Ortonovo, Castelnuovo e Fosdinovo).
“Siamo riusciti grazie alla collaborazione di Fabio Baroni, funzionario ufficio turismo e cultura di Fosdinovo, e delle amministrazioni di Ortonovo e Fosdinovo – dice Manuele Micocci, assessore del Comune di Castelnuovo Magra – dopo più di un anno di lavoro, a raggiungere un accordo tra i 3 Comuni identificati nel nome dall'aggettivo ‘Novo’. L'idea è quella di creare un offerta turistica unica, al di là dei confini amministrativi, ma strettamente legata da territori simili per cultura e tradizione”.
Un percorso ideale che parte da Luni Antica fino al Castello Malaspina, passando per il Castello dei Vescovi di Luni e l'Enoteca Regionale.
“Venerdì inaugureremo l'ufficio Iat sulla via Aurelia, la strada più importante dei nostri territori. È nostro intento cogliere l'attenzione del turista e indicargli un percorso interregionale. È evidente – continua Micocci – come in un periodo storico come il nostro per i problemi economici che affliggono gli enti locali, ma non solo, pensiamo agli eventi alluvionali di queste ultime settimane, sia necessario unire le forze per continuare a promuovere i nostri territori senza mai dimenticare gli elementi che li hanno contraddistinti nel tempo ovvero: qualità, sostenibilità e accoglienza”.
Saranno presenti i sindaci dei tre Comuni e gli assessori regionali al turismo Berlangeri (Liguria) e Scaletti (Toscana). 

 

News Correlate