venerdì, 14 dicembre 2018

Guide turistiche, Federagit: necessario regolamentare il settore

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Carla Ferrante, coordinatore Federagit Confesercenti del Molise sulla regolamentazione del settore.

“Apprendiamo con molto piacere che il Consiglio regionale torni a discutere di turismo e soprattutto di professionalità turistiche. Dopo anni di silenzi e di mancate opportunità, il Molise torna ad essere concorrenziale con altre regioni d’Italia. Abbiamo letto della mozione presentata dal Movimento 5 stelle che impegna il presidente Toma e l’assessore al ramo Vincenzo Cotugno, ad adottare, urgentemente, tutti gli atti necessari all’indizione di corsi di formazione ed esami abilitanti, finalizzati allo svolgimento delle professioni di guida turistica ed accompagnatore turistico e quello di direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo. Bene che se ne parli, come detto, ma occorrono sull’argomento alcune doverose precisazioni, per evitare false aspettative in chi attende da anni un concorso che possa dare loro la possibilità di intraprendere la professione turistica. Molti sono i giovani che in queste ore, dopo gli annunci sui social network di detta mozione, ci hanno già contatto credendo che in brevissimo tempo partano corsi e concorsi abilitanti. Occorre precisare, per non fare confusione, che i corsi di formazione preparano le figure ad affrontare non solo il concorso abilitate, ma anche all’esercizio della professione. Per esercitare la professione, invece, occorre superare il concorso pubblico. Sono già diversi mesi che insieme all’Assessorato al Turismo, con l’assessore competente Vincenzo Cotugno, fin dal suo insediamento, stiamo lavorando per individuare la migliore strategia d’azione per consentire l’accesso all’esercizio della guida turistica, dell’accompagnatore e del direttore tecnico. Per questo diversi sono stati i colloqui intrapresi tra Cotugno e la presidente nazionale di Federagit, Valentina Grandi, e la vice presidente Micol Caramello, al fine di poter rappresentare con completezza l’intera e complessa situazione in cui versano le figure professionali, nell’intento di trovare una strada per poter uscire dall’impasse di uno stallo che viene dal passato. Inoltre, cosi come il presidente Toma e l’assessore Cotugno, la Federagit Confesercenti regionale è in continuo contatto con il ministro Centinaio, perché non basta solo promuovere corsi e concorsi, bisogna partire dalla legge di istituzione delle figure turistiche. Bene dunque l’attenzione che mostrano alcuni consiglieri regionali, attenzione però a fare proclami e ad innalzare bandiere di vittoria. È opportuno agire secondo puntuali procedure che mettano al riparo ogni iniziativa regionale a tal riguardo”.

News Correlate