sabato, 18 agosto 2018

AccorHotels strizza l’occhio al green e diventa partner di Energy Observer

AccorHotels è main partner di una delle più grandi spedizioni del XXI secolo: Energy Observer, il primo vascello a propulsione elettrica alimentato da energie rinnovabili e idrogeno che sta compiendo il giro del mondo, sta arrivando in Italia e fa scalo a Venezia fino a domenica 15 luglio 2018.

AccorHotels è partner di Energy Observer dal 2015; parallelamente a questa iniziativa, il Gruppo ha istituito una partnership tecnica e tecnologica con CEA Tech, laboratorio di ricerca applicato, specializzato in energia alternativa e fornitore tecnologico del vascello. L’idea alla base della collaborazione è quella di testare le installazioni energetiche del vascello in alcuni hotel appartenenti al gruppo per poi prendere in considerazione un utilizzo su larga scala.

Sostenendo questa entusiasmante ‘Odissea per il futuro’ AccorHotels si impegna per cercare valide alternative energetiche che tutelino e rispettino l’intero ecosistema. Una missione che si concretizza a partire dalle strutture: grazie al programma di sviluppo sostenibile Planet 21, ogni aspetto negli hotel è sapientemente studiato affinché abbia il minor impatto possibile sulla nostra Terra. Le due priorità entro il 2020 sono coinvolgere gli hotel nella transizione energetica verso edifici a emissioni zero e offrire cibo sano e sostenibile limitandone lo spreco.

“Siamo entusiasti di fare parte di una missione così importante per l’ecosistema e l’umanità. AccorHotels ribadisce la sua ambizione di pioniere per una rivoluzionaria visione del futuro da condividere con tutto il mondo: una sfida che accogliamo con determinazione ed impegno per arrivare agli obiettivi che ci siamo prefissati per il 2020”, dice Renzo Iorio, COO e Managing Director Italia & Grecia.

News Correlate