mercoledì, 21 novembre 2018

Coldiretti, il lombardo Prandini è il nuovo presidente

E’ un lombardo doc il nuovo uomo alla guida della Coldiretti. La confederazione agricola, che conta 1,6 milioni di associati, ha eletto con voto unanime Ettore Prandini, 46 anni, nuovo presidente nazionale. Laureato in giurisprudenza, produttore di latte e di vino nel bresciano in aziende e cantina a conduzione familiare, Prandini ha già ricoperto per quattro anni la carica di vice presidente nazionale, e ancor prima è stato al timone di Coldiretti Brescia dal 2006 fino a raggiungere il vertice di Coldiretti Lombardia nel 2012. E’ stato uno dei protagonisti di Milano Expo 2015.

Lo affiancano, nella nuova giunta confederale, tre vice presidenti: Nicola Bertinelli (Emilia Romagna), David Granieri (Lazio) e Gennaro Masiello (Campania) oltre che da Maria Letizia Gardoni (Marche), Francesco Ferreri (Sicilia), Daniele Salvagno (Veneto), Savino Muraglia (Puglia) e Roberto Moncalvo (Piemonte). Si tratta della giunta più giovane di sempre, con un’età media di 41 anni e 9 mesi.

Tra i primi ad esprimere congratulazioni il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio.

“Con il neopresidente proseguirò la proficua collaborazione su temi cruciali per il Ministero: la tutela del Made in Italy agroalimentare, la valorizzazione dei nostri territori in sinergia con lo sviluppo del turismo e la promozione delle nostre eccellenze in Europa e nel Mondo”, ha detto.

News Correlate