domenica, 23 luglio 2017

EasyJet punta su Vienna per il post-Brexit

Nasce EasyJet Europe, nuova compagnia di bandiera con sede a Vienna, voluta dal gruppo aereo britannico per tutelare i propri diritti di volo in vista della Brexit. EasyJet ha infatti scelto l’Austria come Paese dove richiedere il certificato di volo e dove fissare il quartier generale della nuova società. Per EasyJet è infatti necessario un certificato di volo (Aoc) in un Paese Ue per poter volare fra i Paesi membri dopo la Brexit. “Il processo di accreditamento è in corso e speriamo di ricevere l’Aoc a breve”, dichiara la società in una nota. Il quartier generale della low cost resta comunque all’interno del Regno Unito. EasyJet ha dichiarato di aver scelto l’Austria per la sua rigorosa attuazione delle norme europee sulla sicurezza e per il fatto che il Paese dovrebbe essere in grado di gestire un gran numero di aerei per la sua esperienza con altre grandi compagnie aeree. La mossa creerà posti di lavoro a Vienna, ha detto EasyJet, e l’Austria ha accolto con favore la decisione della compagnia aerea.

 

 

News Correlate