venerdì, 18 agosto 2017

Gubitosi ottimista: Alitalia ce la può fare, in vista voli per Maldive e India            

“Non sono ancora presidente. Dico però che se il referendum sul pre-accordo siglato tra azienda e sindacati nei giorni scorsi vedrà prevalere il sì, vi sarà un aumento di capitale di circa 2 miliardi, di cui oltre 900 di nuova finanza per far ripartire la compagnia e assumerò i pieni poteri. Non voglio pensare all’ alternativa”. Lo afferma al Messaggero, il presidente designato di Alitalia, Luigi Gubitosi.

“Come ha già detto in maniera esplicita il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda – sottolinea Gubitosi – l’alternativa non c’è, non esiste. O meglio c’è: un accompagnamento verso la liquidazione dell’ azienda, il fallimento. Sarebbe la fine di una compagnia che il 5 maggio festeggerà i 70 anni di attività”.

Sul piano industriale, Gubitosi pensa che “bisogna accelerare con l’apertura di nuove rotte a lungo raggio e con l’arrivo di nuovi aerei per servirle”. “Posso dire – anticipa – che Alitalia tornerà alle Maldive, con un volo di linea tre volte a settimana. Ma rafforzeremo tutte le rotte internazionali che ci stanno dando soddisfazioni, in particolare nelle Americhe. E stiamo anche studiando l’Africa del Sud e l’Asia, l’India in particolare”.

News Correlate