mercoledì, 21 novembre 2018

Antitrust avvia procedura contro Ryanair e Wizz per inottemperanza su bagaglio a mano

Ryanair e Wizz Air ignorano il provvedimento dell’Antitrust sulla sospensione del supplemento per il bagaglio a mano e l’Autorità decide di avviare due procedimenti di “inottemperanza” ai provvedimenti cautelari emessi il 31 ottobre 2018 nei confronti nelle due compagnie.

“In particolare, dalle rilevazioni effettuate sui siti delle due compagnie, dalle relazioni da esse depositate e dalle segnalazioni pervenute da parte dei consumatori, è emerso che Ryanair e Wizz Air non hanno ottemperato all’ordine cautelare nella tempistica stabilita nei provvedimenti cautelari”, spiega l’Antitrust.

Intanto da oggi è online sul sito del Codacons il modulo attraverso il quale tutti i viaggiatori che hanno pagato il supplemento per il trasporto del bagaglio a mano grande (trolley) possono diffidare Ryanair e Wizz Air a restituire gli importi versati, alla luce della decisione dell’Antitrust.

“Ci auguriamo – spiega il Codacons – che non sia necessario avviare migliaia di cause contro i vettori, e in tal senso auspichiamo che gli incontri in corso con Ryanair portino a decidere un sistema agevole di indennizzo per tali situazioni, in modo da evitare un contenzioso enorme e dannoso per tutti”.

“Ora ci vogliono sanzioni esemplari – sottolinea Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori -. Non è possibile che nel nostro Paese le sospensive e le delibere delle Authority siano sistematicamente violate, dalle compagnie aeree a quelle telefoniche. Non è tollerabile che chiunque possa fare come gli pare, calpestando i diritti dei consumatori. Per questo, però, urge anche una modifica legislativa, che innalzi il potere sanzionatorio delle Authority, stabilendo ad esempio il principio di sanzioni sempre superiori all’illecito guadagno”.

News Correlate