sabato, 20 ottobre 2018

Accordo Mibact-Intesa: 5 mld in 3 anni per investimenti nel turismo

Un plafond di 5 miliardi di euro in tre anni a disposizione per investimenti nel turismo, con l’obiettivo di ammodernare le strutture ricettive e incrementare la qualità dell’accoglienza e della formazione. Sono i cardini dell’accordo di collaborazione siglato a Roma tra il Mibact e il Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno del sistema turistico italiano.

Queste le principali leve di azione individuate:

individuazione di strumenti per estendere al settore del turismo le opportunità offerte dal Piano Impresa 4.0, in particolare per rendere ammissibili ai benefici del superammortamento e dell’iperammortamento anche i progetti di ristrutturazione e riqualificazione degli edifici destinati al turismo e alla cultura;

valorizzazione del settore turistico nelle valutazioni di merito creditizio;

iniziative di sostegno mediatico e culturale e organizzazione di eventi ad alta attrattività mediatica, oltre che iniziative trasversali per cogliere al meglio le opportunità offerte dall’Art bonus;

iniziative formative finalizzate a sviluppare percorsi di crescita professionale e manageriale.

“Sono molto contento di questo accordo che segna un cambio di passo nei confronti del turismo, settore in cui non dobbiamo uscire da una crisi ma anzi governare una crescita più che impetuosa” ha commentato il ministro Dario Franceschini.

Secondo uno studio di Intesa, l’Italia è la prima “dream destination” al mondo con gli arrivi di turisti non residenti cresciuti del 35,8% tra il 2008 e il 2016, secondo le rilevazioni Istat, raggiungendo quota 56,8 milioni. Nel medesimo periodo, le presenze sono aumentate del 23,3%, pari a 199,4 milioni e un grado di internazionalizzazione prossimo al 50%. Se si sommano anche i turisti residenti, si giunge ad un totale di 117 milioni di arrivi e 403 milioni di presenze nel 2016.

A confermare poi che l’anno appena concluso si profila come il migliore del decennio anche grazie a un’offerta turistica tra le più diversificate al mondo (dal turismo d’arte a quello termale, da quello marino a quello enogastronomico) Francesco Palumbo, direttore Turismo del Mibact: “L’Italia ha raggiunto oltre 58 milioni di turisti internazionali nel 2017 con aumento di circa il 7% nel periodo da gennaio ad agosto. Stiamo aspettando i dati Istat ufficiali ma questo è il trend di forte crescita. Abbiamo poi una previsione di crescita del 4,5% di crescita nel primo trimestre del 2018”.

“Questo plafond, che è un grosso sforzo finanziario per il nostro Gruppo, è la risposta a quel 70% di imprese interpellate dal nostro centro studi che ha chiesto a viva voce crediti a medio-lungo termine” spiega Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo.

 

News Correlate