mercoledì, 24 ottobre 2018

Aumentano i viaggi solitari in rosa: in Italia +63% delle donne sceglie di viaggiare da sola

In accordo con l’aumento di passeggeri femminili che viaggiano sole evidenziato dal personale di bordo di British Airways, la compagnia aerea ha diffuso i risultati dell’indagine Global Solo Travel Study relativa alla nuova tendenza a livello globale. Lo studio ha coinvolto quasi 9.000 uomini e donne di età compresa tra 18 e 64 anni in Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, India, Germania, Italia, Brasile e Cina ed ha permesso di rilevare che in Italia oltre il 63% delle donne ha fatto una vacanza da sola nella vita, mentre il 73% delle donne sta pianificando un viaggio da sola nei prossimi anni.

La maggior parte delle intervistate sceglie di viaggiare sola per 1 settimana (quasi il 42%), mentre poco più del 5% viaggia a lungo, da 1 a 6 mesi, con nient’altro che uno zaino e una mente aperta. 7,5% (equamente divisi tra uomini e donne) sono i viaggiatori italiani che si sono concessi un viaggio da soli più di 10 volte nella vita. Il 50% del campione dichiara di essere disposto a percorrere lunghe distanze, con il 13% che ha volato oltre 11 ore nella sua ultima esperienza internazionale.

Le donne (64% circa) prediligono voli che non superano le 5 ore. Nello spirito del volo eccitante ma a corto raggio, l’83% dei viaggiatori solitari italiani sceglie di visitare le meraviglie del nostro continente, mentre oltre il 15% ha viaggiato da solo negli Stati Uniti e Canada, il 9% ha visitato Africa e Sud Africa, e oltre il 9% il Centro e Sud America. Coloro che cercano di allontanarsi dalla folla per una vacanza originale da soli possono volare sulle rotte di British Airways per Sud Est Asiatico e Asia Meridionale, meno dell’8% degli intervistati dichiara di esserci stato.

Il British Travel Solo Study ha svelato i motivi per i quali i passeggeri hanno scelto di viaggiare da soli. Oltre il 52% degli intervistati sceglie di viaggiare da solo per la libertà e l’indipendenza nell’organizzazione del viaggio. Questa percentuale arriva oltre il 54% se si considerano solo i pareri femminili. Un altro fattore è la possibilità di scegliere dove andare, segnalata dal 48% delle intervistate.

“È indubbio che i viaggi moderni siano cambiati. Quello che le donne cercano è esplorare, scoprire e svelare. Non siamo più legati ai tradizionali concetti di vacanza in famiglia o alla stigmatizzazione di viaggiare da soli. Organizzo itinerari per viaggiatori singoli che cercano di motivare se stessi e vogliono incontrare persone che la pensano come loro cosa che non vorrebbero farebbero diversamente. Non amo nient’altro che andare in Kenya, Thailandia e Bali, dove viaggiare è facile, e c’è ancora molto da esplorare”, ha detto Zanna Van Dijk, blogger e organizzatrice di viaggi in solitaria per donne single.

News Correlate