venerdì, 15 dicembre 2017

Weekend in Slovenia per le celebrare le saline di Pirano

Per rendere omaggio a una tradizione che ripete da oltre 7 secoli, Pirano, in Slovenia, rievoca la festa che veniva organizzata per propiziare l’inizio di una nuova ‘stagione di sale’. La data coincideva con le celebrazioni dedicate al giorno di San Giorgio, patrono di Pirano (23 aprile), e anche nel 2017 la date rimarranno le stesse: 21, 22 e 23 aprile.

Questa rievocazione fa parte di un progetto pluriennale, sviluppato con intelligenza e passione, per tutelare un’eredità preziosa che, come per la capacità di estrarre un sale bianchissimo, è un miracolo. Le saline sopravvivono oggi perché la caparbietà degli abitanti di Pirano le ha volute conservare attive, anche grazie alla loro parziale trasformazione in un affascinante museo a cielo aperto, capace in questa nuova dimensione di tenere viva la storia di un’attività che ha dato una forte identità a un territorio.
Venerdì 21 aprile, ci saranno proiezioni a tema presso il Mediadom di Pirano e la Casa delle Saline presente nel Parco Naurale di Strugnano. Sabato 22 aprile, fin dal mattino, sarà possibile perdersi nel mercato all’aperto, organizzato a Pirano nella Piazza Tartini e nelle vie circostanti, per acquistare sale, prodotti fatti col sale, specialità locali artigianali e altre produzioni della zona. Il molo di Pirano ospiterà, tutto il giorno, corner dedicati al cibo di strada e alle specialità locali.
Nel corso della mattinata, avrà luogo anche la tradizionale parata, resa speciale dalla presenza di una famiglia di salinai, che indosserà gli abiti da lavoro della tradizione.
Alla fine del corteo l’inaugurazione ufficiale della festa con l’emozionate rito di benedizione del sale.
Tra le novità di questa edizione un interessante laboratorio dedicato alla salatura del pesce come metodo di conservazione che avrà luogo, dalle 12 alle 14.30, proprio sul molo di Pirano. Nuova per il 2017 anche l’apertura dell’antico faro ubicato sulla punta del triangolo su cui sorge Pirano, che sarà visitabile gratuitamente. Tutti i musei, le gallerie e l’acquario applicheranno uno sconto del 50% sui biglietti di ingresso.

Per i bambini ci saranno tantissime attività, tra cui divertenti laboratori dedicati all’uso del sale per dipingere e momenti in cui con la famiglia dei salinai si dedicheranno alla scoperta dei giochi dei nonni. Domenica 23 aprile, dopo la processione e la messa in onore di San Giorgio, uno dei momenti più belli sarà la partenza simbolica della famiglia dei salinai per le saline di Sicciole. Il trasferimento dei piranesi nelle saline di Sicciole durava, appunto, tutta la stagione del sale e per questo la festa era uno dei momenti più importanti dell’anno. A Sicciole, le case dei salinai fanno parte del museo a cielo aperto che mantiene in vita la particolarità di un’area, diventata anche un’importante oasi faunistica, casa di numerose specie di volatili.
Per l’occasione l’Hotel Piran offre tariffe da 99 euro a persona per due notti con trattamento B&B. La tariffa include anche un accesso all’Aromaterapia Boutique per due ore. www.hotel-piran.si

www.portoroz.si

News Correlate