mercoledì, 21 novembre 2018

C’è un po’ di Italia nel nuovo TWA Hotel al JFK di New York

L’Italia è già protagonista del TWA Hotel al JFK di New York: all’interno della TWA Lounge, inaugurata pochi giorni fa all’86° piano, ci sono i tabelloni orari di Solari che rappresentano ormai da oltre 50 anni il simbolo per eccellenza del tempo di chi viaggia visualizzando partenze ed arrivi con la tecnologia a palette e il suono inconfondibile del loro aggiornarsi. Il display made in Italy è stato realizzato nella forma ovale tipica dell’architetto finlandese Eero Saarinen che progettò il vecchio terminal TWA del 1962, rimasto inutilizzato dal 2001 perché non riusciva ad ospitare il sempre crescente volume di passeggeri.
La lounge appena inaugurata è un vero tuffo nel passato per i viaggiatori del JFK: tutto è volutamente vintage dagli arredi alle divise delle hostess fino al merchandising e alle sigarette, compreso il tabellone a palette di Solari che, nella versione degli anni ‘60, era racchiuso da un guscio ovale disegnato da Saarinen, completamente ricoperto da tessere bianche realizzate dai celebri mosaicisti della scuola di Spilimbergo, in provincia di Pordenone.
“Con l’apertura del Twa Hotel, ancora una volta Solari è al centro del mondo, simbolo intramontabile del tempo del viaggio e icona del design italiano – commenta Massimo Paniccia, presidente di Solari – Oltre ad essere uno degli hub internazionali più importanti e uno spazio di business, grazie a questo albergo l’aeroporto JFK diventerà esso stesso una destinazione di viaggio e ci sarà anche un tocco di Italia grazie a Solari”.

News Correlate