venerdì, 17 agosto 2018

Italo, sottoscritto il contratto di vendita. Della Valle: ero per quotazione

Sottoscritto il contratto di compravendita relativo all’intero capitale sociale di Italo- Ntv Nuovo trasporto viaggiatori. Il closing è ancora condizionato all’ottenimento dell’autorizzazione antitrust europea prevista per legge.

“Ribadisco la mia convinzione che fare l’Ipo e rimanere noi azionisti industriali italiani alla guida della società sarebbe stata la cosa migliore da fare”, ha detto Diego Della Valle in una nota, commentando la vendita di Italo-Ntv al fondo americano Gip. “Chi ha guidato la decisione di vendere Ntv ha il merito di aver portato in Italia un investitore serio e preparato e ha sicuramente fatto un’ottima operazione finanziaria per gli azionisti, – puntualizza – ma ha perso una grande occasione per dare al Paese un bellissimo segnale. Per quanto mi riguarda – chiarisce ancora – la società Ntv  era giusto quotarla”.

Il passaggio di Italo al fondo Global Infrastructure Partners (Gip) “può rappresentare un impulso al processo di liberalizzazione regolata, a differenza di quella aerea, del settore ferroviario europeo” sostiene il presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Liberalizzazioni e sui Trasporti (Onlit) Dario Balotta, secondo il quale “il mercato italiano rappresenta una testa di ponte per quello europeo, che fa ben sperare sull’approccio della nuova proprietà per lo sviluppo di Ntv, per nuovi investimenti, per i consumatori ed una maggiore occupazione di ferrovieri specializzati”.

“Ben vengano gli investitori stranieri, ma speriamo che lo facciano anche gli italiani: le grandi aziende avrebbero bisogno di capitali italiani”, ha detto il ministro dei Trasporti Graziano Delrio commentando l’acquisizione di Italo da parte di un fondo Usa, evidenziando che “ci vorrebbero molti più fondi italiani che investano”.

 

News Correlate