martedì, 21 agosto 2018

7 consigli per risparmiare sui pagamenti quando si viaggia

L’estate è arrivata e tutti sono in procinto di partire per le vacanze, ma spesso si rischia di superare il budget previsto a causa di spese inaspettate o semplici inaccortezze. N26, la Mobile Bank, ha stilato 7 consigli in vista dell’estate:

  1. Quando si decide di partire per un paese fuori dall’Eurozona e si effettua un pagamento con carta nasce il solito dubbio: sarà più conveniente pagare in valuta locale o in euro? La risposta per i clienti N26 è pagare con la valuta locale. Per i pagamenti in valuta estera effettuati dai propri conti, infatti, N26 applica il tasso di cambio ufficiale deciso da Mastercard, senza alcuna maggiorazione o commissione nascosta. Se si sceglie di pagare in Euro, invece, la banca locale o il POS potrebbero applicare un tasso di cambio meno vantaggioso.
  2. Quando si viaggia in paesi con valuta diversa è molto utile conoscere il tasso di cambio con l’euro e arrotondarlo per renderlo comprensibile e ricordarsene, in questo modo si potrà decidere dove è più conveniente cambiare i soldi. Unico accorgimento: evitare di cambiare i soldi in aeroporto. I tassi di cambio dell’aeroporto sono solitamente più svantaggiosi che quelli in città e spesso applicano una commissione maggiore.
  3. Se viaggiate in paesi dove è possibile pagare con carta si dovrebbe sempre preferire questo metodo piuttosto che spostarsi con un’elevata somma di contanti in tasca. Prima di partire, però, bisogna sempre controllare che la propria banca, come N26, non applichi maggiorazioni sui pagamenti in valuta estera.
  4. Nel momento in cui si ha la necessità di prelevare denaro bisogna sempre ricordarsi di farlo da un ATM di una banca: più sicuro e con meno commissioni rispetto agli sportelli che si possono trovare per strada, in luoghi pubblici o negli hotel. Inoltre, anche in questo caso, è bene ricordarsi di prelevare soldi sempre nella valuta locale.
  5. Un ottimo modo per proteggere il proprio conto è impostare un limite giornaliero per i prelievi e i pagamenti. Durante i viaggi si è più esposti alle truffe e un controllo giornaliero alla app del proprio conto può evitare spiacevoli sorprese.
  6. È sempre meglio essere preparati per fronteggiare qualsiasi tipo di imprevisto, che si tratti della cancellazione di un volo o del furto del proprio cellulare. Meglio affidarsi quindi ad una banca che includa nei servizi del conto anche un’assicurazione sui viaggi all’estero.
  7. Soprattutto in vacanza è bene tenere sotto controllo in tempo reale ogni minima transazione in modo da non lasciarsi mai sorprendere da spiacevoli inconvenienti.

www.n26.com

 

 

 

 

 

 

 

 

News Correlate