lunedì, 28 maggio 2018

Ripresa per Egitto: +150% prenotazioni, Tunisia invece ancora in calo

C’è una “forte ripresa” dell’Egitto nelle prenotazioni dei viaggi degli italiani, la destinazione cresce infatti del + 150%. Si tratta di una “ripresa” dopo che l’allarme terrorismo aveva provocato un calo delle prenotazioni, come ha spiegato Claudio Passuti, direttore generale Robintur, a margine della presentazione della ricerca ‘Le vacanze degli italiani nel 2018’ a Milano.

Il fattore sicurezza “è molto condizionante per la domanda – ha spiegato – e per quanto riguarda l’Egitto adesso siamo in una fase di maggiore stabilità. Se nel 2016 era fermo, nel 2017 si è rimesso in moto il mercato e nel 2018 continua a crescere, anche se siamo ancora lontani da quel milione di italiani che sceglieva le vacanze sul Mar Rosso dieci o quindici anni fa”.

Il fenomeno di ripresa non ha invece ancora coinvolto la Tunisia. “In generale c’è voglia tra i vacanzieri di estero e molto di Mediterraneo “, ha aggiunto Albino Russo, direttore generale Ancc-Coop (Ass. Nazionale Cooperative Consumatori).

Secondo i dati delle prenotazioni l’Italia cresce del 5%, con la Sardegna che rimane stabile e la Sicilia, Calabria e Campagna in crescita. Nel Mediterraneo crescono Spagna e Grecia, secondo i dati di Robintur, “mentre grazie anche a nostre promozioni destinazioni come Russia, Giappone e Canada sono cresciute rispettivamente del 22,70 e 100%”, ha concluso Passuti.

News Correlate