domenica, 21 ottobre 2018

Nasce la Via della seta digitale per attrarre sempre più cinesi in Europa

Le iniziative per il “2018 Anno del Turismo Europa-Cina” stanno per entrare nel vivo e l’Europa si prepara ad accogliere i milioni di turisti in arrivo dal Paese asiatico, grazie ad una partnership con i provider tecnologici leader in Cina, a cui gli orientali in vacanza non vogliono rinunciare.

Dare la possibilità di pagare con lo smartphone (oltre che con la carta di credito), essere presenti nelle piattaforme che (al pari di TripAdvisor) guidano i turisti nelle scelte e negli itinerari, comunicare attraverso le app e i social network più diffusi in Cina, e stimolare il dialogo nelle community di viaggi più seguite, sono i protagonisti della “Via digitale della seta” che farà dell’Europa e dei suoi tesori una meta ambita (e certificata Welcome Chinese) per il più grande bacino al mondo di new travellers e, in particolare, dei millennials cinesi.

Proprio oggi, mercoledì 16 maggio, a Shanghai, in occasione dell’opening della fiera “ITB China”, sono stati annunciati i partner strategici ufficiali per l’attuazione del piano promozionale del “2018 EU-China Tourism Year”.

Si tratta di UnionPay International, Tencent, Ctrip, Tuniu, Fliggy, Qyer e Tongcheng. Ovvero, provider di soluzioni tecnologiche leader nel settore del turismo e dei servizi, dalla prenotazione alberghiera ai pagamenti digitali tramite carta e smartphone, fino ai social network. Partner che collaborano attivamente con China Tourism Academy, Welcome Chinese, Select Holding ed European Travel Commission (ETC), a cui è affidata la gestione del “2018 Anno del Turismo Europa-Cina”, dedicato alla promozione mirata dei Paesi UE come destinazioni privilegiate degli importanti flussi turistici cinesi attesi nel vecchio continente.

News Correlate