lunedì, 21 gennaio 2019

Nasce Bidtotrip, start up per vacanze di lusso per tutte le tasche

È nata Bidtotrip, start up che permette a tutte le tasche di accaparrarsi soggiorni di lusso spendendo solo pochi euro.  È l’idea di 3 professionisti romagnoli, Sara Brunelli, Augusto Grandi e l Chiara Fusaroli, che hanno ideato un sito di aste online.

Grazie a un meccanismo sociale di iscrizione e condivisione, gli utenti possono puntare sui vari soggiorni inseriti nel sito, senza che ci sia una base d’asta predefinita. È possibile aggiudicarsi soggiorni con sconti fino al 98% rispetto al valore. I non vincitori si vedono restituire per intero il valore delle puntate effettuate, ad esclusione del costo di iscrizione all’asta, che in media è di pochi euro. I vincitori possono godersi il buono di viaggio vinto all’asta, valido per 6 mesi, senza alcun vincolo di fruibilità, anche in periodo di ponti, festività ecc.

In caso di non vittoria se l’hotel partner acconsente è possibile attivare un sistema di vendita ‘flash sale’ successivo alla chiusura dell’asta: terminata quest’ultima, il sistema invierà via e-mail un’offerta speciale dedicata e personalizzata a tutti gli utenti che hanno partecipato all’asta senza vincerla. Tali utenti, quindi, avranno ancora la possibilità di effettuare il soggiorno a condizioni di grande convenienza.

Bidtotrip offre pacchetti di soggiorno da 1 a 3 notti presso le più rinomate strutture turistiche europee, dalle 4 stelle alle 5 stelle superior, il tutto veicolato attraverso il sito bidtotrip.com e le sue dinamiche di marketing relazionale.

“Nell’area Europa 27 si registrano circa 1 miliardo di viaggi all’anno di cui circa 6 milioni compresi fra 1 e 3 notti – racconta Sara Brunelli, Ceo di Bidtotrip – Allo stesso tempo oltre 1 milione di posti letto per giorno rimangono invenduti nelle strutture di lusso mentre proliferano le offerte di viaggi low-cost. Il nostro sito nasce con l’obiettivo di risolvere questo problema”.

A differenza di tutti gli altri siti di aste, però, le strutture convenzionate ricevono per intero, direttamente da Bidtotrip, il corrispettivo preventivamente concordato. Nessuna commissione, né rischi di mancato ricavo o ribassi eccessivi per le strutture alberghiere.

“La start up è ora in fase di ricerca di nuovi finanziatori, che permettano ulteriori investimenti –  conclude Chiara Fusaroli, Chief Technical Officer – L’obiettivo è quello di raggiungere i 100 mila utenti entro la fine del 2015”.

News Correlate