sabato, 24 giugno 2017

Dall’Oman in visita in Sicilia tra turismo e business

Arrivano come qualsiasi turisti, invitati da amici siciliani, per scoprire le bellezze dell’Isola ma non escludono la possibilità di valutare eventuali collaborazioni con aziende siciliane. Da domani, giovedì 23 a domenica 26 luglio, direttamente dall’Oman, sbarca in Sicilia una delegazione composta da componenti della famiglia reale del Sultanato e imprenditori di una certa valenza economica, guidata da Gabriella Vaccaro e Nino Pisciotta, fautori di questa visita.

Si tratta di Sir Alawi Qais Al Zawawi, ceo of Zawawi Group; Ashik Dudhia, founder of Crosby Development Group; Adib Ballout Managing Partner, AL Manara International LLC; Marco Occhipinti, Honorary Representative ITHRAA Public Authority for Investment and Export Development of Sultanate of Oman Development Manager OMANEXPO.

Per volontà del Sultano, negli ultimi anni l’Oman ha intrapreso un ambizioso percorso che prevede la diversificazione del prodotto interno lordo, puntando oltre che sul petrolio sullo sviluppo di settori quali l’agricoltura, la pesca, la cultura e facendo emergere il turismo quale settore strategico del Sultanato.

Per il gruppo omanita sarà una quattro giorni particolarmente intensa con workshop B2B e visite turistiche tra Palermo, la sua provincia, sino ad arrivare a Sciacca.

Dopo l’arrivo all’aeroporto Falcone-Borsellino e l’accoglienza a Balestrate da parte del sindaco, Salvatore Milazzo, il gruppo alloggerà all’Hotel Baglio della Luna, antico baglio immerso nella campagna tra la provincia di Palermo e Trapani, con cena alla cantina vinicola Fattorie Azzolino di Camporeale e visita dell’azienda.

Venerdì 24 alle 10 workshop con una ventina di aziende siciliane nella sala consiliare del Comune di Cinisi mentre nel pomeriggio trasferimento a Palermo per una visita del percorso arabo-normanno da poco dichiarato patrimonio dell’Unesco.

Il sabato è in programma la partenza per Sciacca con visita di una azienda per la conservazione del pescato del mediterraneo, già aperta al mercato estero, e di un’azienda olivicola. Per concludere la giornata serata di gala con musica e balli e menù degustazione dei prodotti del territorio siciliano.

News Correlate