mercoledì, 24 ottobre 2018

Ruggieri: nelle Baleari 140 mln di notti vendute, in Sicilia solo 14 mln

“Non possiamo solo pensare a quale turismo ci sarà nel 2020. Perché qui il futuro è già arrivato. A Palermo ci sono tre corsi di laurea in turismo, complessivamente formiamo 200 studenti l’anno. Abbiamo studenti stranieri e professori che arrivano direttamente dalla Florida perché è qui in Sicilia che c’è la sfida del turismo e chi arriva da fuori vuole provare a vincerla. E la sfida è anche non parlare di destagionalizzare ma stagionalizzare, da novembre a marzo, mesi in cui gli operatori perdono i soldi guadagnati in estate”. Lo ha detto Giovanni Ruggieri, docente Economia del Turismo all’Università degli Studi di Palermo e presidente dell’Osservatorio sul Turismo delle Economie delle Isole dell’Open Forum “+ TURISMO in SICILIA, tra affermazione ed aspirazione”, organizzato da Travelnostop.com al Museo Riso a Palermo, in occasione della Giornata Mondiale del Turismo che l’Unwto celebra ogni anno il 27 settembre.

Ruggieri ha quindi sottolineato che in Sicilia sono “il 30% le camere vendute annue mentre nelle altre isole la percentuale arriva al 70% nelle Baleari e al 90% a Malta. E ancora le Baleari fanno 140 mln di notti vendute mentre noi ne facciamo 14 milioni, la sfida è arrivare a 30 mln in 5 anni. E per riuscirci dobbiamo offrire al turista delle motivazioni forti per venire in Sicilia”. Infine, riguardo l’abusivismo, Riggieri dice: “non dobbiamo eliminare le strutture abusive ma dobbiamo dargli regole, farle emergere”.

Il racconto per immagini della giornata organizzata a Palermo si può vedere sul TravelAlbum.

News Correlate