venerdì, 18 agosto 2017

Sambuca di Sicilia trasforma il quartiere arabo in Albergo Diffuso

Sambuca di Sicilia, Borgo più bello d’Italia, ha deciso di aumentare la propria ricettività turistica trasformando il quartiere arabo in Albergo diffuso. È l’iniziativa della Coretur viaggi e turismo Srl di  Giuseppe Cassarà, presidente onorario della Fiavet, che alcuni anni fa ha acquistato dal Comune alcuni immobili del centro storico per trasformarli in residenze turistiche alberghiere a 4 stelle.

L’iniziativa darà impulso al recupero urbanistico e architettonico del rione Saraceno che negli ultimi anni ha visto l’acquisto e il restauro di numerosi edifici del centro storico da parte di privati, molti dei quali stranieri, che hanno scoperto il fascino dell’antico borgo arabo di Zabut.

In totale verranno realizzate 31 residenze, tra cui 2 suite, distinguibili in monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali, con una disponibilità di 116 posti letto, oltre a una reception in uno dei palazzo storici del quartiere. Le presenze previste su base annua sono circa 30 mila, con un ritorno per l’indotto e lo sviluppo economico del territorio. Per la gestione saranno impegnate almeno 10 persone per un investimento complessivo di circa 4 milioni di euro. La consegna dei lavori è prevista per il 30 giugno 2017.

 L’Albergo diffuso è un modello di sviluppo del territorio che non crea impatto ambientale. “Per questo motivo – sottolinea Leo Ciaccio, sindaco di Sambuca di Sicilia – l’amministrazione Comunale, intende adottare la tipologia dell’albergo diffuso come strategica. Siamo convinti infatti che possa costituire la chiave di volta per lo sviluppo economico e turistico di un territorio che ha tanto da offrire sia ai visitatori sia agli imprenditori che vogliono investire nel Borgo più bello d’Italia”.

News Correlate