giovedì, 13 dicembre 2018

La Valle dei Templi si trasforma in palco per ‘Agrigento Estate’

Partono gli spettacoli proposti dal Polo archeologico di Agrigento che racchiude sia la Valle dei Templi che musei ed aree archeologiche del territorio. “Agrigento Estate” è un unico cartellone firmato da Marco Savatteri e proposto da CoopCulture che cura i servizi del Parco. Si inizia alla Valle con uno spettacolo-concerto che può essere seguito da grandi e piccini; quindi una visita popolata da fantasmi alla Casa Museo di Pirandello, e uno spettacolo corale di grande forza emotiva, firmato da Lina Prosa, sempre nella Valle dei Templi.

Si inizia oggi, giovedì 19 luglio, alle 21 al Tempio di Giunone con “Il fanciullo e gli incantesimi”, spettacolo per voce narrante e ensemble. Biglietto: 10 euro, gratuito per i genitori che accompagnano i bambini. Appuntamento presso la biglietteria 3° varco – Scuola rurale.

Domani, venerdì 20 luglio, alle 21 un esperimento particolare: i personaggi creati da Luigi Pirandello “infesteranno” come fantasmi impalpabili, la sua villa, che oggi ospita il museo dedicato allo scrittore. “Frammenti di luna” è uno spettacolo itinerante per la Casa Museo “Luigi Pirandello” a cui il pubblico partecipa seguendo dieci personaggi, tra recitazione canto e danza. Partecipazione con biglietto d’ingresso al museo (4/2 euro).

Infine, sabato (21 luglio) si ritorna al Tempio di Giunone dove, alle 21, la drammaturga palermitana Lina Prosa riprende in mano il mito di Demetra e Kore per condensarlo in un dramma contemporaneo dedicato “alle donne che non sono mai ritornate dal buio” intitolato “KKore. Canto delle accorate per chi ha un cuore”. Biglietto: 12/8 euro. Appuntamento presso la biglietteria 3° varco – Scuola rurale.

Prossimi appuntamenti, tutti alle 21, al Tempio di Giunone: giovedì 26 luglio, con “Cassandra” a cura di Elisabetta Pozzi; venerdì 3 agosto, “Luna pazza” a cura della Fondazione Teatro Pirandello; sabato 4 agosto “Un canto essenziale” a cura dei fratelli Mancuso, cantanti, compositori e polistrumentisti siciliani che recuperano la tradizione interpretandola in uno stile del tutto nuovo.

Per info e prenotazioni: tel. 0922.1839996

www.coopculture.it

https://multimedia.coopculture.it/pdf/coopculturae_id_evento_917_3342.pdf

News Correlate