martedì, 11 dicembre 2018

Wedding Industry Meeting, gli operatori dei matrimoni si incontrano in Toscana

‘Wedding Industry Meeting’ sarà il prossimo evento dedicato all’industria del wedding, che si terrà il 17 aprile a Villa Corsini a Mezzomonte, Firenze. Un evento dal format esclusivo che, a due anni esatti dal Destination Wedding Planners Congress by QNA International (11-13 aprile 2016, Firenze), ha l’obiettivo di raccontare lo stato dell’arte dell’industria dei matrimoni in Toscana.

“Il mercato degli eventi privati, ed in particolare il segmento “wedding”, è suddiviso in micro aziende e liberi professionisti, che difficilmente sono in grado di influire in maniera determinante sul mercato stesso. Per questo, la presenza di un collettore di informazioni, a favore di tutto il mercato interno, è di fondamentale importanza per comprendere l’andamento economico ed i trend che lo caratterizzano”, commenta Tommaso Corsini, fondatore/general manager di Corsini Events Group e Event & Production Partner di WIM 2018.

L’evento sarà supportato dall’Host Destination Partner Tuscany for Weddings, business unit di Destination Florence Convention and Visitors Bureau, divisione nata nel 2015 in partnership con Toscana Promozione Turistica.

Il programma di WIM 2018 è diviso in 2 parti. Nel primo pomeriggio l’evento è dedicato agli appuntamenti b2b tra operatori locali e wedding planner nazionali; dalle 17 inizierà la seconda parte con una conferenza con panel discussion tra i professionisti del settore. Tra gli ospiti d’onore ci saranno magazine internazionali come Brides, Elle e quotidiani nazionali come Sposi Magazine. Importante anche la presenza di TOP wedding planner come Wayne Gurnick da Los Angeles e Bruce Russell da Londra.

“Fin da subito è stata compresa l’importanza dell’evento – afferma Carlotta Ferrari, direttrice del Destination Florence Convention and Visitors Bureu – Gli operatori locali hanno manifestato l’interesse non appena sono stati messi in vendita i desk espositivi e allo stesso modo i wedding planner hanno apprezzato questo nuovo format completamente made in Tuscany”.

La finalità di WIM 2018 è rendere la Toscana realmente competitiva di fronte alle destinazioni competitor internazionali. Sono già 8.085 i matrimoni di stranieri in Italia, con un aumento di oltre 1000 eventi rispetto al 2015. Un fenomeno che ha generato 408.000 arrivi e 1.368 mln di presenze. La spesa complessiva generata dal fenomeno è stata di oltre 440,8 mln di euro, in aumento rispetto ai 380,3 mln del 2015. www.weddingindustrymeeting.com

News Correlate