lunedì, 20 novembre 2017

Card unica per trasporti e musei per far tornare i turisti a Perugia

Una card unica per accedere a tutti i musei, monumenti, mezzi di trasporto e mobilità alternativa. E’ quanto prevede l’Ordine del giorno presentato dal Consigliere Tommaso Bori, approvato all’unanimità e trasformato in atto dell’intera Commissione. La città ha già da anni una sua card, Perugia Città Museo, che si può acquistare presso tutti i musei aderenti al progetto e presso gli uffici Informazione e Accoglienza turistica (IAT). Prevede l’ingresso gratuito a: Cappella Di San Severo, Galleria Nazionale Dell’umbria, Ipogeo Dei Volumni, Museo Archeologico Nazionale Dell’umbria, Museo Civico Di Palazzo Della Penna, Museo Delle Porte E Delle Mura Urbiche, Museo Capitolare, Nobile Collegio Del Cambio, Nobile Collegio Della Mercanzia, Palazzo Baldeschi Al Corso, Pozzo Etrusco.

Ma, secondo Bori si deve puntare sempre più sul turismo come fattore di crescita, non solo economica. Coniugare la cultura e la mobilità è la giusta strada per costruire una città smart, green ed europea. Per questo ha proposto “di impegnare l’Amministrazione ad istituire una convenzione turistica unica che preveda l’ingresso a tutti i musei e monumenti che la città di Perugia ospita insieme all’accesso libero a tutti i mezzi di trasporto pubblico e mobilità alternativa in maniera illimitata ad un costo accessibile e conveniente, sul modello della Mantova Card”.

News Correlate