domenica, 17 dicembre 2017

‘Water Museum of Venice’, museo virtuale sul patrimonio fluviale di Padova

Un museo virtuale e diffuso sul patrimonio fluviale materiale e immateriale di Padova e provincia. È quanto offre la Rete Patavina del ‘Water Museum of Venice’, realizzata dalla Provincia di Padova con la collaborazione del Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua e dell’Ufficio Unesco di Venezia, grazie al supporto di Fondazione Cariparo.

La fase pilota del progetto comprende 33 siti padovani di interesse turistico legati all’acqua come Prato della Valle, l’Orto botanico, l’abbazia di Praglia, il castello di Monselice, villa Contarini a Piazzola sul Brenta e l’idrovora di Santa Margherita a Codevigo. La piattaforma www.watermuseumofvenice.com offre la visita virtuale dei manufatti con testi, foto e informazioni su orari, alberghi, ristoranti, escursioni e altre attrazioni nei paraggi.
Il progetto punta a mettere in rete le istituzioni e verrà esteso a tutto il resto del Nordest, a partire da Venezia e dal Delta di Rovigo.
“Nei prossimi mesi sarà fondamentale tenere le redini di una leadership ormai riconosciuta a livello internazionale, inaugurando una nuova fase progettuale per la rete patavina”, ha detto Eriberto Eulisse, direttore del Centro Internazionale per la Civiltà dell’Acqua.

News Correlate