sabato, 20 ottobre 2018

Gardaland Resort presenta progetti per il 2019, tra nuovi accordi con TO e Gardaland Magic Hotel

Gardaland Resort ha deciso di ampliarsi nel mondo dell’hotellerie con la costruzione di un terzo Hotel interamente tematizzato, Gardaland Magic Hotel. In questo modo Gardaland saprà rispondere attivamente alle richieste di un flusso turistico in continuo aumento, proveniente da tutta Italia e dall’Europa. Dedicato alla magia, l’Hotel si comporrà di 128 camere progettate in 3 differenti ambientazioni – Foresta Incantata, Cristallo Magico, Grande Mago; ogni camera sarà divisa in 2 diverse aree, una con letto matrimoniale e l’altra con 2 letti singoli.

Il nuovo Hotel sorgerà vicino alle altre strutture – Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel – con cui condividerà un’ampia area acquatica per il divertimento e il relax.
La Germania rimane il mercato di riferimento di Gardaland Resort, che rinnova i contratti con più importanti TO quali DERTOUR, NECKERMANN e TUI Germania, con la presenza nei loro cataloghi e nelle loro sezioni di vendita online; segue il mercato austriaco, per il quale è stato rinnovato il contratto con EUROTOURS GMBH, il mercato dell’Olanda e del Belgio operanti, con Tour Operator TUI Nederland e TUI Belgium.

Per il mercato inglese è stata sottoscritta una collaborazione con Jet2holidays, TO specializzato in viaggi per famiglie. Tale accordo, siglato nel giugno 2018, garantisce 8 voli settimanali su Verona; inoltre, dalla primavera 2019, l’utilizzo di velivoli più grandi permetterà di aumentare del 22% il flusso dei visitatori nell’area. L’accordo è molto importante nell’ottica di intercettare il nuovo flusso turistico inglese che nel 2017 ha superato le 230 mila unità, facendo del Lago di Garda la meta lacustre preferita in Italia.

Un mercato emergente e di grande interesse è Israele: il Lago di Garda, che registra un flusso medio annuo di turisti israeliani che supera le 50 mila unità, risultando nel 2017 come una delle mete italiane preferite dei turisti israeliani. Grande interesse soprattutto da parte delle famiglie con bambini che apprezzano l’offerta di entertainment promossa dai parchi divertimento.

Il successo è reso possibile anche dai collegamenti ormai consolidati dall’aeroporto di Tel Aviv a Verona, garantiti da compagnie aree che operano voli diretti e da tour operator con voli charter durante l’estate. Supportato da questi dati, Gardaland Resort ha stipulato contratti con i TO israeliani di prima fascia quali Tamuz Tourism , Flying Carpet e Aviation Links.

News Correlate