martedì, 22 agosto 2017

Gardaland, Andrea Iannon prova in anteprima realtà virtuale di Shaman

Per testare ufficialmente Shaman, novità 2017 del parco che sarà presentata l’8 aprile, è arrivato a Gardaland un collaudatore d’eccezione: Andrea Iannone, campione del MotoGP e neopilota della scuderia Suzuki Ecstar.

Grazie ai visori per la Realtà Virtuale applicati alla Montagna Russa del parco, Shaman proporrà un’avventura immersiva.
Andrea Iannone, alias The Maniac, ama le sfide. “Osa, osa sempre” è il suo motto. Il pilota ha indossato i visori per la Realtà Virtuale e si è lanciato nell’avventura di Shaman attraverso il volo di un’aquila che lo ha trasportato oltre i confini nel misterioso mondo degli spiriti degli Indiani d’America. Virtualmente trasportato sul dorso dell’aquila Iannone ha affrontato la prima parte del percorso circondato da rocce e totem simili a quelli delle Montagne Rocciose.
Tutti gli elementi del mondo fisico presenti all’interno della Realtà Virtuale hanno preso vita: si sono materializzati così gli animali simbolo della cultura indiana con un orso e un’aquila per accompagnare la transizione dal mondo ‘reale’ a quello degli spiriti attraverso il portale rappresentato da un acchiappasogni gigante. “Non mi aspettavo assolutamente che una Montagna Russa potesse fare questo effetto, mi sembrava davvero di essere sul dorso di un’aquila”, ha commentato Iannone.

News Correlate