edizione Nazionale
Si chiude Anno dei Borghi, Bianchi: Italia non è solo mare e grandi città d’arte
notizia pubblicata 15 dicembre 2017 alle ore 12:57 nella categoria Beni culturali

“Si chiude un anno importante per il turismo e la cultura italiana. Il 2017 è stato l’Anno dei borghi ma anche quello della definitiva approvazione del piano strategico del turismo. Abbiamo dimostrato che l’Italia non è solo mare e non solo grandi città d’arte. Il nostro è un Paese costituito per il 60% da piccoli Comuni che conservano tradizione, storia, piccoli e grandi beni culturali su cui si può e si deve costruire un bellissimo racconto”. Così Dorina Bianchi, sottosegretario al Mibact, durante l’evento ‘Borghi, mille destinazioni’ che chiude appunto l’anno ad essi dedicato e che ha visto un forte interesse dei visitatori con un +12,5% di flussi nella scorsa estate.

“Chiuderemo questa giornata – aggiunge la Bianchi – con la firma di un importante protocollo d’intesa tra il ministro Dario Franceschini, la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e l’Anci per portare i ragazzi delle nostre scuole a visitare i nostri bellissimi borghi. Oltre ad aver fatto conoscere all’estero in tantissimi eventi le nostre torri, i nostri castelli, i nostri vicoli – conclude – nell’Anno dei Borghi abbiamo fatto tanti piccoli ma decisivi passi: dalla legge sui piccoli Comuni a quella sulle ferrovie storiche, dall’aumento del 74% di visitatori nelle aree rurali fino alla bellissima mostra alle Terme di Diocleziano ‘Borghi. Viaggio italiano. Ai confini della meraviglia’ che ha raccolto oltre 10 mila visitatori da tutto il mondo con 152 Comuni presenti con le proprie delegazioni, 54 spettacoli presentati nelle sale e oltre 50 artigiani presenti. Tutti questi passi sono determinanti per destagionalizzare e diversificare l’offerta decongestionando le grandi mete turistiche e contribuendo a ripopolare i borghi”.