edizione Nazionale
Franceschini: record nel 2017 con 60mln turisti dall’estero
notizia pubblicata 02 marzo 2018 alle ore 11:19 nella categoria Dati e statistiche

Segno più per il turismo nel 2017 secondo i dati Istat: nel 2017, annuncia il ministro Franceschini gli arrivi nelle strutture turistiche italiane crescono di 5,5 milioni (+4,5%) e toccano il record di 122,3 mln. L’incremento è dovuto per il 60% al turismo straniero che con 2.964.951 arrivi in più (+5,2%) sfiorano quota 60 milioni, dato mai registrato in precedenza. Aumenta anche la spesa dei turisti stranieri in Italia per un totale di 37Mld secondo BancaItalia.

“Segno che le politiche attuate funzionano”, commenta il ministro.

Nel 2017, sempre secondo dati Istat, continua Franceschini, “crescono anche i pernottamenti di 23.933.228 unità (+5,9%), dove il 50% delle permanenze nelle strutture alberghiere e extralberghiere sono state acquistate da turisti stranieri”.

Quanto all’aumento della spesa dei turisti stranieri in Italia, che con un +6,8% nei primi undici mesi del 2017 rispetto al 2016 arriva a un ammontare complessivo di 37 miliardi di euro secondo i dati di Banca d’Italia, si tratta di una tendenza generalizzata in tutte le destinazioni del Paese, ma che è più rilevante nelle regioni del Mezzogiorno, dove l’aumento della spesa degli stranieri è stata pari al +23,5% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Questi numeri, sottolineano dal Mibact, “completano un quinquennio di importante crescita e consolidamento dei flussi turistici: nel periodo 2012-2017 gli arrivi complessivi nel Paese sono aumentati del 17,8% e le presenze del 12,1%. L’Italia in questo periodo ha visto crescere le dimensioni del fenomeno turistico grazie all’aumento dei flussi provenienti dall’estero (+22,6% gli arrivi e +17,4% le presenze)”.

Per Franceschini, “è il segno che le politiche attuate in questi anni capaci di legare l’offerta culturale a quella turistica e di promuovere il Paese facendo leva sul patrimonio artistico, archeologico e monumentale diffuso sull’intero territorio, stanno portando frutti importanti. L’Italia si è finalmente dotata di un Piano Strategico per il Turismo, capace di sostenere la crescita e governare attraverso azioni concrete lo sviluppo e i risultati non mancano”.