mercoledì, 21 agosto 2019

Pescara, una delegazione alla maratona di New York

La gara è stata un momento d’incontro con gli italo-americani

Più di una corsa e meno di una gara: si tratta della partecipazione di una delegazione di Pescara alla Maratona di New York. Un po’ d’aria tricolore ieri sotto l’ombra della statua della libertà, insieme agli oltre 40mila partecipanti ai nastri di partenza. Chiamati a rappresentare il capoluogo abruzzese e la Regione dei Parchi Nazionali, i 93 partecipanti hanno portato in valigia diversi attestati di stima nei confronti di quei conterranei che nella metropoli americana si sono distinti per i loro successi professionali. A questo proposito, gli atleti hanno infatti incontrato, al John Calandra Institute, il direttore Julian Tamburri, consegnandogli alcuni video realizzati da registi abruzzesi e incentrati sulla biografia di Pascal D’Angelo, Pietro Di Donato e John Fante. Nella sede del John Calandra, i rappresentanti del CRAL-Pescara hanno incontrato inoltre diversi esponenti della comunità abruzzese e consegnato premi e omaggi a personaggi quali Mario Fratti (scrittore e sceneggiatore), Robert Viscusi (scrittore e presidente associazione scrittori italo-americani), Ilaria Di Matteo (funzionaria ONU), Dom Serafini (editore e giornalista), Maria Fosco (attivissima promotrice della cultura italiana in America), Vincent Scarza (produttore cinematografico), Rosario Mariani (vice presidente di Eurofly), Massimo Bongrazio (pubbliche relazioni), Antonio Cipollone (presidente Orsogna M.A.S.).

News Correlate