Teramo, pro e contro su sviluppo stazione sciistica

In discussione la realizzazione della cabinovia a Prati di Tivo

Forza Italia chiede la mobilitazione di Teramo in difesa dello sviluppo della stazione sciistica sul Gran Sasso. Il clima generatosi attorno alla questione dello sviluppo dell’importante e strategica Stazione sciistica di Prati di Tivo è stato alimentato da dati inequivocabili ed oggettivi. Forza Italia si chiede perché in realtà importanti come la Val D’Aosta, da sempre rispettosissime dell’ambiente, si possono realizzare impianti a 3.400 metri di quota e produrre un reddito pro capite più alto d’Italia, mentre ai Prati di Tivo non si può costruire una cabinovia che arrivi a scarsi 2.000 metri. Non si è fatta attendere la nota di precisazioni del Commissario del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Stefano Allavena, secondo il quale “l’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga non intende fare crociate né guerre ma dialogare e collaborare attivamente, in particolare, in merito al progetto di sostituzione della seggiovia di Prati di Tivo con un impianto a cabine”.

News Correlate