lunedì, 23 settembre 2019

Le Bandiere Blu d’Abruzzo in vetrina in 26 aree servizio autostrade

I 9 comuni Bandiere Blu dell’ Abruzzo si mettono in vetrina sulle autostrade italiane. Al via ‘Un tuffo dove l’acqua è più blu’, l’eccellenza marina e lacustre della regione fa mostra di sé sulla A14, tra Bologna e Vasto (Chieti), e tra Roma e l’Abruzzo sulla A24 e A25, con 44 pannelli in 26 aree di servizio, con un numero di contatti prevedibili in 45 giorni oltre i quattro milioni.

L’iniziativa è stata presentata a Pescara da Giorgio D’Ignazio, assessore al Turismo; Claudio Mazza,

presidente della Fee Italia; Alessandro Pagnotta, dirigente della concessionaria di Autostrade per l’Italia AdMoving; Francesco Di Filippo, direttore del dipartimento Turismo e da Enrico Di Giuseppantonio, sindaco di Fossacesia (Chieti), comune Bandiera Blu capofila.
Gli altri comuni sono Tortoreto Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi (Teramo), Vasto e San Salvo (Chieti), Scanno (L’Aquila) per le acque del lago.
“L’Abruzzo – ha detto D’Ignazio – ha riguadagnato terreno nel settore del turismo e non accetteremo più fake news sulla qualità del nostro territorio”.
L’assessore e gli altri amministratori presenti, hanno sottolineato “l’importanza di fare sistema. Unirsi, hanno detto, significa crescere, per promuovere l’Abruzzo intero, al di là dei localismi.
“Con Scanno – ha rilevato Claudio Mazza, della Fee – si genera un trend positivo di crescita per l’Abruzzo e un impegno unitario, insieme agli operatori, è un’azione che paga”.

News Correlate