Regione: Trenitalia continua ad ignorare la Basiicata

Contestati i progetti dell’Alta Velocità che si fermano a Salerno

La Basilicata resta fuori dall’Alta Velocità e dalla regione si levano proteste per il disinteresse per il territorio manifestato dagli organi centrali di Governo e da Trenitalia. “I progetti di Trenitalia sullo sviluppo dell’alta velocità che dovrebbe portare a collegamenti veloci, anche sulla tratta Torino-Salerno, non prevedono alcun investimento per la Basilicata. Il nostro territorio, insomma, continua a rimanere fuori da ogni progetto” è la denuncia del consigliere regionale Michele Napoli.
“La mancanza di un aeroporto – aggiunge Napoli – l’assoluta obsolescenza della rete ferroviaria, il mancato collegamento di Matera sulla rete nazionale ferroviaria, pesano enormemente sullo sviluppo della Basilicata. Mentre si continua a discutere sul potenziamento della pista Mattei a Pisticci, che potrà dotare la Basilicata di un aeroporto funzionale di terzo livello, sul fronte ferroviario Trenitalia continua a riservare profonde delusioni per la nostra regione, ritenendo inutili e poco remunerativi gli investimenti da attuare. Si continuano a non vedere i vantaggi che si apporterebbero al miglioramento del sistema ferroviario italiano investendo su grandi linee trasversali. Collegare la Campania e la Puglia, attraverso la Basilicata rappresenterebbe un salto di qualità notevole. Il risultato sarebbe quello di consentire spostamenti più agili di persone e merci, con riduzione dei costi per le imprese oltre ai miglioramenti sotto il profilo ambientale”.
Secondo il consigliere de La Destra, potenziare le infrastrutture al Sud sarà la grande sfida del terzo millennio che potrebbe consentire un importante salto di qualità quando il Mediterraneo, dal 2010, sarà area di libero mercato.

News Correlate