A Rende convegno dei Lions su conservazione e promozione turistica dei beni culturali

Il Lions Club Cosenza Castello Svevo ha organizzato un convegno sul tema ‘I beni culturali – gli aspetti professionali nella conservazione, tutela, protezione, fruizione, valorizzazione e promozione turistica dei beni culturali’. Autorevoli esperti, provenienti sia dal mondo professionale che da quello accademico, illustreranno studi ed esperienze multidisciplinari.

L’appuntaeno è in programma venerdì 25 gennaio 2019, dalle 15 alle 19.30, presso l’Hotel Europa di Roges di Rende, è organizzato in collaborazione con il Mibac, il Nucleo dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza, l’Università degli Studi della Calabria, l’Università degli Studi di Messina, l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori di Cosenza, l’Ordine dei Geologi della Calabria, l’Ordine degli Ingegneri di Cosenza e la società Skylab Studios. La partecipazione al convegno consentirà il riconoscimento di 4 Crediti Formativi Professionali per architetti e geologi. L’incontro è patrocinato dall’Istituto per gli Studi Storici e dalla Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA).

Il programma di interventi, coordinati dal giornalista Valerio Caparelli, esperto di comunicazione visiva e realtà aumentata, suddivisi in 2 sessioni di lavoro, sarà aperto dai saluti istituzionali di: Francesco Fragale, presidente del Lions Club Cosenza Castello Svevo; Alfonso Aliperta, presidente dell’Ordine dei Geologi della Calabria; Carmelo Gallo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cosenza; Pasquale Costabile, presidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Cosenza.

La prima parte dei lavori tratterà dei Beni Culturali: tra Conservazione, Tutela e Protezione, assegnata agli interventi di: Salvatore Patamia, segretario Regionale MIBAC per la Calabria, che relazionerà su ‘I concetti di conservazione e di tutela del Patrimonio Culturale’; Fabrizio Mollo, professore Associato di Archeologia Classica presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, tratterà de ‘L’archeologia in Calabria: un quadro generale’; Gioacchino Lena, geo-archeologo, vice presidente di SIGEA Italia, parlerà di ‘Scienze della Terra e Beni Culturali: i geositi, i geomorfositi, e i geoarcheositi’; Emilio Minasi, Responsabile Distrettuale del progetto Lions ‘Adottiamo la via Popilia’, illustrerà ‘Il progetto – Via ab Regio ad Capuam – Adottiamo la Via Annia/Popilia’; il Maggiore Carmine Gesualdo, Comandante Nucleo Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Cosenza, che chiuderà la prima parte parlando di ‘Carabinieri del TPC: 50 anni a difesa del Patrimonio Culturale’.

La seconda sessione fornirà informazioni su ‘La fruizione e la valorizzazione dei beni culturali, paesaggistici e ambientali: esperienze e prospettive future’, con gli interventi di: Gino Mirocle Crisci, Magnifico Rettore dell’Università della Calabria e presidente del Distretto Tecnologico Beni Culturali della Calabria, che metterà in evidenza ‘Il ruolo e le esperienze del Distretto Tecnologico dei Beni Culturali della Calabria’; Carmelo Malacrino, direttore Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, che parlerà de ‘Il museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, esempio di conservazione, protezione, tutela, fruizione, accessibilità e valorizzazione dei Beni Culturali’; Rossana Baccari, del Polo Museale della Calabria e Direttore della Cattolica di Stilo e della Chiesa di San Francesco d’Assisi di Gerace, riporterà la sua diretta esperienza sui ‘Siti monumentali, musei e parchi archeologici del Polo Museale della Calabria. Problematiche di fruizione e valorizzazione: esperienze e progetti’; Adele Bonofiglio, del Polo Museale della Calabria e Direttore dei Musei Nazionali Archeologici di Sibari e Vibo Valentia, che interverrà sulla ‘Musealizzazione e valorizzazione del patrimonio culturale: gli esempi del museo della Sibaritide e del museo di Vibo Valentia”.

La chiusura del convegno, assegnata al vicegovernatore del Distretto Lions 108 YA, Nicola Clausi, sarà anticipata da un’interessante esposizione del Direttore della società Skylab Studios, Marco Piastra, che da profondo conoscitore del settore effettuerà una ‘Panoramica sugli strumenti innovativi di comunicazione visiva applicabili ai beni culturali e al turismo’.

Nell’ultimo decennio, il mondo contemporaneo è stato rivoluzionato da tecnologie che hanno saputo radicarsi in ogni fascia di utenza e di benessere fino a modificare comportamenti e abitudini.

Cambiamenti che impongono una riflessione su come predisporre tecnologie adeguate ai beni culturali, da affiancare alle metodologie già esistenti.

Il convegno proporrà così una virtuosa gestione dei beni culturali, anche attraverso le nuove tecnologie, per portare a una nuova ‘globalizzazione’ dei contenuti culturali e, conseguentemente, a una nuova e diversa fruizione degli stessi.

Il convegno proporrà così una virtuosa gestione dei beni culturali, anche attraverso le nuove tecnologie, per portare a una nuova globalizzazione dei contenuti culturali e, conseguentemente, a una nuova e diversa fruizione degli stessi.

News Correlate