domenica, 20 ottobre 2019

La Gdf di Crotone scopre sito archeologico dell’età del bronzo

Dopo un’accurata ispezione dell’area in secca del fiume Neto la Guardia di finanza di Crotone si sono imbattuti nei resti di una antica tomba. Dopo aver contattato Paolo Nereo Morelli, ispettore onorario del Mibact per la tutela archeologica del territorio di Crotone e provincia, si è appurato che si tratta di una testimonianza di insediamento dell’età del bronzo medio (dal 1600-1550 al 1325 a.C.) quindi risalente a molto tempo prima dell’arrivo degli Achei dalla Grecia.

L’intervento della Guardia di finanza ha scongiurato il pericolo che i trafficanti di reperti archeologici potessero farne razzia.

News Correlate