sabato, 16 febbraio 2019

Orsomarso primo comune calabrese ad entrare tra i ‘Borghi della Lettura’

Continua l’opera del sindaco di Orsomarso, Antonio De Caprio, di promuovere e incentivare con nuove iniziative il turismo e lo sviluppo culturale nel borgo dell’Alto Tirreno cosentino, incastonato nell’area del Parco Nazionale del Pollino.

Questa volta, insieme alla sua Giunta, De Caprio ha fatto aderire il proprio comune all’interno del network culturale ‘Borghi della Lettura’, ideato dal project coordinator Roberto Colella e promosso dal Centro Studi Storici e Sociali Fusco di Campobasso.

Orsomarso è il primo comune in Calabria a rientrare in questo network e, dopo aver adottato un autore di opere letterarie, metterà in campo una serie di iniziative culturali per tutto l’anno in corso, che vedranno coinvolte le scuole e le associazioni locali, al fine di promuovere il piacere della lettura, attraverso cui valorizzare e promuovere la tutela del proprio patrimonio storico, artistico e letterario.

Obiettivo prioritario, di cui beneficeranno anche i tanti turisti che già frequentano il borgo della Valle dell’Argentino, cui si aggiungeranno quelli che sono attratti dal valore aggiunto di appartenere al network Borghi della Lettura, è quello di far accrescere la conoscenza dei beni culturali presenti a Orsomarso.

Patrizio Roversi, noto conduttore televisivo, è l’ambasciatore dei Borghi della Lettura.

Tra gli obiettivi del network rientrano: la condivisione della lettura nelle scuole; l’organizzazione e la promozione di workshop con editori e autori dei Borghi della Lettura; la realizzazione di laboratori di lettura e scrittura creativa; l’avvio di concorsi letterari; il consolidamento di rapporti di scambio e collaborazione con associazioni, enti e istituzioni culturali attive sul territorio nazionale; la costituzione di patti di amicizia con istituti scolastici di altre realtà che hanno aderito al network; visite guidate e giornate a tema all’interno del borgo.

“Oggi, il viaggiatore richiede sempre maggiori stimoli e di conoscere tutti gli ambiti che caratterizzano il luogo che frequentano – ha detto il sindaco De Caprio – Aderendo al network Borghi della Lettura, presentato dall’esperto di marketing territoriale Valerio Caparelli, abbiamo aggiunto un altro elemento di attrazione alla già ricca offerta che può proporre Orsomarso. Adesso, per i nostri turisti, insieme alle bellezze naturalistiche e storico-architettoniche, a quelle culturali e religiose, alle tradizioni artigianali e alle specialità enogastronomiche, aggiungiamo la possibilità di godere dei luoghi e dell’ospitalità del nostro borgo con il piacere della lettura e la conoscenza di un sapere che offrirà a chi opera nel nostro territorio di innescare un indotto economico virtuoso e di elevare il livello culturale e sociale di chi vi abita”.

Obiettivo principale di questo progetto, oltre a dare nuovo input e nuove idee di viaggio ai turisti che possono scoprire realtà fino a quel momento sconosciute, è quello di valorizzare il patrimonio culturale dei luoghi che vi aderiscono e di dar vita sul posto a un turismo tematico che possa soddisfare gli interessi e le esigenze di tutti coloro che amano e desiderano andare alla scoperta di libri.

News Correlate