mercoledì, 13 novembre 2019

Parchi calabresi firmano patto per incrementare turismo

I parchi dell’Aspromonte, del Pollino e della Sila hanno firmato un ‘Accordo di collaborazione’ con il CAI per il tracciamento e la segnatura dei sentieri delle Aree protette. 

La firma è avvenuta durante i lavori del convegno ‘L’utilizzazione dei sentieri e del trekking per promuovere il turismo sostenibile in montagna’, organizzato dal CAI Calabria in collaborazione con l’Università della Calabria, i Parchi nazionali calabresi e gli operatori economici del comparto turistico.

Presenti: Umberto Martini, presidente Generale del Cai; Domenico Pappaterra, presidente del Parco Nazionale del Pollino; Sonia Ferrari, commissario del Parco Nazionale della Sila.

“Attraverso la valorizzazione della rete sentieristica – ha detto Giuseppe Bombino, coordinatore Federparchi Calabria – si vuole incrementare la presenza del turismo sostenibile nelle nostre montagne, quale strategia più appropriata per sostenere lo sviluppo e l’economia dei territori.

Occorre prendere atto che l’aumento del benessere economico e sociale della popolazione è anche l’obiettivo primario delle strategie di sviluppo locale. Il turismo, uno dei principali settori dell’economia italiana, può pertanto svolgere un ruolo importante grazie alla sua elevata capacità espansiva. L’accordo – ha concluso – integra una precedente collaborazione con il CAI relativa alla razionalizzazione del Catasto Nazionale dei Sentieri, nell’ambito della quale è stato coinvolto anche il Mibact”.

News Correlate