martedì, 22 ottobre 2019

Nella Sila riapre il grande parco avventura

Proposti nuovi percorsi per la stagione 2010

Ha riaperto i battenti in Calabria, il più grande parco avventura del Sud Italia, ospitato all'interno della vasta area protetta del Parco Nazionale della Sila. "La stagione 2009 è stata molto importante per noi – afferma Massimiliano Capalbo, amministratore delegato della GH Calabria, la società che gestisce il parco – ci è servita per capire molte cose. Abbiamo trascorso parte dell'inverno ad analizzare i questionari che i nostri clienti hanno compilato nel corso della stagione, per capire quali fossero le migliorie da apportare al parco per renderlo sempre più vicino alle loro aspettative e questo ci ha consentito di realizzare alcuni importanti cambiamenti". La GH Calabria ha quindi deciso di adottare nuove forme di promozione. "Abbiamo scelto di concentrare le risorse sui social network e sulle nuove forme di comunicazione ed interazione presenti su Internet. Ci interessa esplorare il limite, la zona di confine, perché il nostro prodotto si è diffuso in questi anni principalmente attraverso un passaparola estremamente positivo che ha generato a sua volta altri contatti." Tre nuovi percorsi acrobatici saranno disponibili quest'anno, a partire dalla metà di maggio. La rete a V, il ponte incrociato, il ponte nepalese, la parete d'arrampicata, la rete orizzontale, i tronchi oscillanti a U e i pioli dell'elefante saranno solo alcuni dei giochi che faranno parte di questi due nuovi percorsi che non saranno esclusivamente in orizzontale, come gli altri, ma saliranno e scenderanno in altezza in alcuni punti. Infine il percorso viola, costituito solamente da tre lunghe tirolesi di cui l'ultima da 100 metri, un'esperienza unica dedicata ai clienti in cerca di emozioni. Al percorso Baby2 inoltre, saranno aggiunte delle varianti con nuovi giochi. I percorsi avventura a disposizione quest'anno saranno in totale dieci.

News Correlate