mercoledì, 26 giugno 2019

Rfi assegna nuovo tratto della Napoli-Bari per 230 mln

Dopo l’aggiudicazione della gara per la tratta Apice-Hirpinia, è stato assegnato un nuovo appalto sulla Napoli-Bari: si tratta dell’appalto per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori per la tratta Frasso Telesino-Telese, primo dei due lotti funzionali della tratta Frasso Telesino-Vitulano. La gara – si legge in una nota – è stata assegnata da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) al Raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) costituito da Pizzarotti (mandataria dell’ATI), Ghella, Itinera, Salcef, Eds Infrastrutture, Geodata Engineering, Integra e Rina Consulting, per un valore di circa 230 milioni di euro. I lavori riguarderanno la nuova sede ferroviaria comprese le opere civili connesse, l’armamento ferroviario, la trazione elettrica e le sottostazioni elettriche per l’alimentazione dei treni.

“L’aggiudicazione di 2 importanti gare in poche ore e l’accelerazione dei vari step dell’iter sono state rese possibili dall’impegno del Commissario della Napoli-Bari”, sottolinea Rfi: sui tratti Napoli-Cancello e Cancello-Frasso i lavori sono stati già consegnati alle imprese aggiudicatarie; sulla tratta Telese-San Lorenzo è stata conclusa la Conferenza di Servizi ed è in corso quella sulla San Lorenzo Maggiore-Vitulano (Benevento); è stata inoltre ultimata la progettazione definitiva e sono stati avviati i relativi iter autorizzativi per le tratte Hirpinia-Orsara ed Orsara-Bovino. I bandi di gara relativi agli ultimi lotti rimanenti saranno pubblicati entro il 2020.

News Correlate