giovedì, 17 ottobre 2019

Le antiche roccaforti dell’Emilia Romagna si riuniscono in un Circuito

Sono oltre 60 i castelli, le fortezze e le rocche aperte al pubblico da scoprire e visitare in regione e adesso è più semplice grazie al ‘Circuito dei Castelli dell’Emilia Romagna’, nato nell’ambito di un progetto Trasversale di Regione Emilia Romagna, Apt Servizi Emilia Romagna, Destinazioni Turistiche Regionali (Emilia, Bologna con Modena, Romagna), con l’Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Protagonisti i castelli delle principali associazioni/circuiti regionali, da Piacenza a Rimini: oltre ai Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, quelli di Terre di Canossa, Terre di Castelli di Modena, Rete Imola, Terre di Montefeltro e Malatesta e Castelli delle Donne.

Strumento strategico di questa nuova proposta di vacanza è il portale www.castelliemiliaromagna.it, innovativa piattaforma che nel prossimo biennio mira a includere un centinaio di strutture, puntando sul connubio speciale tra turismo e cultura, con tante informazioni, video esperienziali e tutti gli eventi dedicati al format ‘Oh che bel castello – castelli aperti dell’Emilia Romagna’.

“La crescita di un sistema turistico complesso e diversificato, come quello regionale – sottolinea Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo – deve passare anche attraverso l’individuazione e la promozione di nuovi prodotti turistici. Per un ulteriore e progressivo sviluppo economico è fondamentale fornire ai turisti rinnovate motivazioni di viaggio offrendo così loro la possibilità di scoprire o riscoprire storia, enogastronomia, tradizioni culturali e bellezze naturali dell’Emilia Romagna. Il circuito dei Castelli ha il grado d’appeal necessario per attirare vacanzieri e visitatori da tutto il mondo, contribuendo così nel processo di innalzamento del benessere sociale di questa regione, obiettivo di questa Giunta”.

Il visitatore di castelliemiliaromagna.it può approfondire storia e leggende millenarie di ogni maniero e del territorio che lo circonda e fare la conoscenza dei grandi personaggi che hanno reso immortali le antiche dimore, nonché delle dinastie più celebri che le hanno abitate.

Presente una sezione con informazioni utili: giorni e orari di apertura; prezzi e scontistica; punto informativo e prenotazioni, servizi di ristoro e pernottamento nei manieri, per poter vivere in prima persona l’esperienza del vero castellano. Ad arricchire la narrazione, anche 12 video.

“Castelli del Ducato, con il suo staff, è orgoglioso di aver collaborato a questo progetto – dice Orazio Zanardi Landi, presidente dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli – che debutta nel 2019, proprio nell’anno in cui la nostra rete di manieri e luoghi d’arte festeggia i 20 anni di attività. Crediamo che valorizzare e promuovere i Castelli possa essere un volano turistico forte e di qualità per l’intero territorio regionale”.

I castelli ed i loro gestori sono chiamati ad inserire direttamente i dati richiesti dalla piattaforma in modo da avere uno strumento sempre aggiornato in grado di informare in tempo reale il turista sugli eventi, le peculiarità e le attrattività della loro struttura. Il portale sarà collegato con gli altri prodotti turistici della Regione Emilia Romagna intrecciando i castelli con Parchi e Natura, Cammini, Monasteri Aperti ed Enogastronomia.

E soprattutto -tramite il collegamento con www.emiliaromagnawelcome.it i turisti potranno prenotare direttamente le esperienze nei castelli. www.aptservizi.com

News Correlate