L’Emilia Romagna presenta la sua offerta turistica a FITUR-Madrid

L’offerta turistica dell’Emilia Romagna si presenta in Spagna in occasione della rassegna fieristica FITUR in programma a Madrid dal 23 al 27 gennaio. Giunta alla sua 39^ edizione Fitur-Madrid è il più grande evento businnes to business e to consumer della Spagna che, nel 2018, ha registrato la partecipazione di 140.120 professionisti del turismo.

Nello stand regionale, coordinato da Apt Servizi Emilia Romagna in area Italia/Enit, sono ospitati 12 operatori turistici emiliano romagnoli che presenteranno le novità delle proposte vacanza 2019.

Durante le giornate della rassegna fieristica, il 24 e 25 gennaio, è previsto un workshop grazie al quale gli operatori turistici regionali potranno incontrare i 110 buyer internazionali accreditati.

Buoni i trend turistici Spagna-Emilia Romagna con gli arrivi che da gennaio a ottobre 2018 hanno raggiunto quota 95.181 (+6% rispetto allo stesso periodo del 2017) per complessive 242.672 presenze (+7,4%). Sono risultati, in ulteriore crescita rispetto al 2017, dove gli arrivi dalla Spagna erano stati 101.914 (+3,1% rispetto al 2016) e le presenze 256.447 (+4,9%).

“Anche secondo i dati registrati dall’INE (Instituto Nacional de Estatistica), sia nel 2017 che nel 2018, è notevolmente cresciuta la spesa degli spagnoli per i viaggi in Europa – commenta l’assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini – Nell’ambito di questo macro scenario, l’Italia risulta vincente per il suo patrimonio artistico, l’offerta enogastronomica e i numerosi itinerari storico-religiosi, tutti prodotti di punta della promozionale regionale. Sempre secondo quanto riporta l’Ente statistico spagnolo, infatti, tra le destinazioni più richieste spiccano Bologna, Ferrara e Ravenna. E’ senz’altro opportuna e strategica, dunque, la nostra presenza al salone di Madrid in un’ottica di promozione e ulteriore valorizzazione del territorio. L’obiettivo, anche per il 2019, è confermare il trend”.

La Spagna è ben collegata a livello aereo con l’Emilia Romagna. Sono 10 le città spagnole che hanno voli di linea annuali con l’aeroporto “G. Marconi” di Bologna: Alicante, Barcellona, Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote, Madrid, Malaga, Siviglia, Tenerife, Valencia. Questi collegamenti aerei hanno diverse frequenze settimanali (con più voli giornalieri per Barcellona e Madrid) e, durante l’estate, lo scalo di Bologna è collegato, più volte alla settimana, con altre quattro città spagnole: Ibiza, Palma, Mahon e Vigo.

Nel 2018, questo numero di voli nello scalo di Bologna, ha fatto registrare un milione e 209.422 passeggeri, da e per la Spagna, con un aumento del +2,2% rispetto al 2017.

www.aptservizi.com

News Correlate