mercoledì, 26 giugno 2019

Rimini, cresce il mercato congressuale

Dati positivi e in controtendenza rispetto al resto d’Italia

Il mercato congressuale nella provincia di Rimini è in controtendenza rispetto ai dati nazionali: nel primo semestre 2006 il numero di incontri organizzati è aumentato di quasi il 9%, mentre le giornate hanno sfiorato il milione e centomila (+4.47%). Se Rimini ha vinto la concorrenza in un semestre difficile, ciò è dovuto alla realizzazione di centri congressi all’esterno degli alberghi, una strategia vincente che assicura effetti positivi anche in periodi di crisi. I dati confermano infatti la tendenza già evidenziata lo scorso anno: la performance dei centri congressi e delle altre strutture non alberghiere prevale su quella degli hotel dotati di sale congressuali, registrando un aumento pari al 16,45% degli incontri, dell’1,06% dei partecipanti e dell’8,52% delle giornate. Un altro aspetto in controtendenza rispetto al quadro nazionale è la tipologia della clientela, che vede una crescita dell'attività delle organizzazioni non profit. Affezionate al territorio anche le imprese. A guidare la classifica sono gli eventi con oltre duemila partecipanti (+ 8.68%), seguiti (+7.26%) dagli incontri di fascia media (100-300 partecipanti).

News Correlate