sabato, 21 settembre 2019

Fa la doccia e prende la legionella: nei guai albergatore di Rimini

Prendere la legionella facendo la doccia in hotel. É quanto è accaduto ad un turista lombardo in vacanza in un albergo nel riminese. Secondo quanto riporta La Repubblica, l’uomo si è sentito male non appena rientrato a casa e, dopo essere stato sottoposto ad accertamenti clinici, gli è stata diagnosticata la legionella. L’uomo, ricoverato in ospedale per oltre due settimane, è ora fuori pericolo.

L’Ausl lombarda ha allertato i colleghi riminesi che, insieme ai carabinieri del Nas di Bologna coordinati dal sostituto procuratore Paola Bonetti, si sono recati a controllare l’hotel 4 stelle sul lungomare di Rimini. I risultati delle analisi hanno confermato che l’unica stanza dell’hotel dove l’acqua risultava infetta era quella dove aveva alloggiato il turista.

La magistratura ha dovuto aprire un fascicolo per epidemia colposa. L’albergatore ha dichiarato di aver provveduto anche all’inizio di questa stagione alla bonifica dell’acqua attraverso la clorificazione.

“In questo caso – dice al Resto del Carlino Maurizio Ghinelli, avvocato dell’Albergatore – non si può assolutamente parlare di epidemia colposa. L’epidemia, lo dice la parola stessa, presuppone il contagio della collettività, è un reato contro la salute pubblica, mentre in questo caso si è ammalata una sola persona”.

News Correlate