Lepore: Bologna non più solo città di passaggio

“È cambiata la geografia per la nostra città, grazie all’AV, all’aeroporto e agli investimenti stranieri. La nostra distanza da Firenze è diventata di mezz’ora, di un’ora da Milano, un’ora e mezzo con Venezia, due ore da Roma; Bologna che è sempre stata un nodo logistico oggi non è più solo una città di passaggio”. Così Matteo Lepore, assessore alla Cultura del Comune emiliano, ospite dell’evento ANSA ‘Raccontare l’eccellenza’ che si è tenuto Mambo di Bologna, sottolineando l’importanza della professionalità ANSA in un mondo della comunicazione in cui “siamo abituati a un racconto più gridato. Vogliamo avere un turismo che cresce ogni anno – ha sottolineato Lepore – vogliamo avere autenticità, quel rispetto dello spazio pubblico e dei beni culturali che le città italiane meritano”.

“Sul fronte del turismo stiamo lavorando bene ma occorre guardare avanti essere lungimiranti. Continuare a pedalare: l’Emilia-Romagna è abituata a pedalare, ad andare avanti”. Lo ha detto Davide Cassani, presidente dell’Apt Servizi dell’Emilia-Romagna e Ct della nazionale di ciclismo. In questa regione, ha osservato, “il Turismo è molto importante: lo scorso anno abbiamo registrato 60 milioni di presenze e la guida ‘Lonely Planet’ ha definito l’Emilia-Romagna ‘Best in Europe’, un posto da visitare perché in questa regione c’è tutto, perché riusciamo a fare stare bene tutti quelli che vengono qui.
Anche grazie al binomio sport e turismo, in aggiunta alle eccellenze eno-gastronomiche, alle città d’arte. Sport e turismo vanno di pari passo – ha sottolineato Cassani -, il prossimo Giro d’Italia partirà da Bologna, sono importanti i tre stadi per gli Europei Under 21 la cui partita inaugurale si giocherà a Bologna. Riusciamo a farci notare – ha concluso – a farci vedere”.

News Correlate