giovedì, 14 novembre 2019

Ferrari, in mostra a Modena le vetture che hanno fatto storia del Cavallino Rampante

‘Capolavori senza tempo’ è la mostra in corso al Museo Enzo Ferrari di Modena dedicata alle più eleganti e significative vetture della fabbrica di Maranello, gioielli a quattro ruote messi in mostra per sottolinearne l’esclusività ma anche la bellezza dal punto di vista del design. È questo il significato della mostra che ha dato il via a un dibattito all’interno del Museo Enzo Ferrari con Flavio Manzoni, responsabile del design Ferrari, Daniel Collin, ferrarista con esperienze nel campo dell’industria dei diamanti e dei gioielli, moderato da Stephen Bayley critico del design.

La rassegna vede esposte vetture che hanno segnato la storia del Cavallino Rampante: dalla ‘166’ del 1948, alla Ferrari Monza SP1 del 2018, una monoposto da strada che si ispira alle più evocative barchette da competizione del Cavallino degli anni ’50 e ’60.
Due esempi che uniscono epoche diverse. Da ammirare poi due 250 di straordinaria bellezza ma anche di grande valore e per questo contese dai collezionisti di tutto il mondo: la California del 1957, uno dei capolavori del carrozziere Scaglietti, e la rara gran turismo GTO del 1962 da 280 km/h. Spazio anche alle auto più recenti, la California del 2008 e la GTC4, esempi di quanto la Ferrari sia stata in grado in un periodo così lungo di lasciare un segno indelebile nello stile e nel design.

News Correlate