Poca neve, in crisi gli albergatori dell’Appennino

Federalberghi Confcommercio Modena chiede aiuto alla Regione

Federalberghi Confcommercio Modena ritiene condivisibile la richiesta inerente il riconoscimento dello “stato di calamità naturale” alla Regione Emilia Romagna, a sostegno delle imprese turistiche danneggiate dall’assenza della neve. L’inversione climatica che si sta registrando rischia di rendere vani i grandi investimenti per ampliare e rendere più accessibili i vari comprensori: l’allargamento delle piste, il potenziamento degli impianti di risalita e di innevamento artificiale e una qualificazione delle strutture ricettive e ristorative. Federalberghi Confcommercio Modena ritiene che sia giunto il momento di concentrare gli sforzi per l’attivazione di una vera politica di rilancio dell’Appennino, che partendo dal turismo valorizzi e promuova il territorio. Federalberghi Confcommercio Modena chiede, pertanto, alla Regione Emilia Romagna di intervenire sul comparto appenninico, stanziando risorse che permettano al territorio di competere con i sistemi concorrenti, partendo dagli investimenti sulle infrastrutture, e sulla riqualificazione delle imprese ricettive, di concerto con gli enti locali, potenziando le politiche di marketing e promozione del territorio appenninico, con l’obbiettivo di creare un’attrattiva turistica centrata su tutto l’arco dell’anno.

News Correlate