In Riviera Pasqua e Ponti verso il pienone. Riccione, Rimini e Cattolica mete più gettonate

Sono 12.172 le richieste di prenotazione per le località della Riviera nel periodo dal 20 aprile al 2 maggio, secondo l’analisi compiuta dall’Osservatorio statistico di Info Alberghi Srl sulle richieste di prenotazione dal 1 gennaio al 1 aprile 2019 attraverso il portale di riferimento. www.info-alberghi.com. In testa Riccione con il 23.54% delle richieste, seguita da Rimini (21.08%) e Cattolica (10.98%). Seguono Cesenatico (10.31%), Milano Marittima (10.09%), Cervia (8.14%), Igea Marina (4.57%) e Bellaria (4.29%). A chiudere la classifica Misano Adriatico con il 2.8%, le località dei Lidi Ravennati con il 2.55% di preferenze e Gabicce Mare con l’1.58%.

“Stando ai numeri ci aspettano 10 giorni molto intensi, se si considera che mancano ancora 3 settimane alla Pasqua questi numeri non possono che aumentare”, ha commentato Lucio Bonini, socio fondatore di Info Alberghi.

Salgono a 4.402 (1.245 in più rispetto allo scorso anno) le mail di richiesta di soggiorno in Riviera nel week end di Pasqua, dal 20 al 22 aprile: 1.045 Riccione (erano 974 nel 2018), 932 hanno optato per Rimini (650 nel 2018), molto bene Cattolica che entra tra le prime tre con 523 richieste (359 nel 2018) e scavalca Cesenatico (480 nel 2019, 292 nel 2018).

Riccione è la località più gettonata dagli utenti del portale www.info-alberghi.com, un risultato importante anche alla luce del numero di hotel presenti sul portale: 210 quelli di Riccione contro i 335 di Rimini. Si conferma quindi la tendenza che negli ultimi anni ha visto crescere progressivamente l’appeal della Perla Verde.

“Si tratta di un ottimo risultato che ci sprona a proseguire sulla strada intrapresa da tempo. I primi risultati sono chiari e sotto gli occhi di tutti – commenta Stefano Caldari, assessore al Turismo di Riccione – Non occorre tuttavia fermarsi perché le sfide di questo 2019 sono tante. Con il cartellone di eventi della ‘Primavera del Giro’ abbiamo messo sul piatto molteplici e trasversali iniziative per la Pasqua lunga che porterà Riccione ad essere grande protagonista di tappa del Giro d’Italia. Riccione è una città vivace, stiamo lavorando per raccontare ogni giorno la sua attrattività, grazie anche agli operatori economici, e questo posizionamento ci dà la spinta per promuoverla sempre di più e ancor meglio. Turismo e appeal significa benessere e lavoro, andiamo avanti senza indugi”.

Se Riccione anche quest’anno risulta la meta più scelta per Pasqua, si nota un aumento dell’interesse per Rimini che, oltre a registrare il +1,14% nelle richieste di prenotazione rispetto al 2018, accorcia le distanze con Riccione: nel 2018 la forbice tra le due località era del 10%, ora si riduce al 2%.

“Ci sono buone aspettative – commenta il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi – che peraltro confermano l’incoraggiante avvio del 2019 con un gennaio a livelli record per arrivi e pernottamenti turistici. Pur muovendoci ancora con cautela, perché la variabile meteo è quella che può spostare in un senso o nell’altro nel periodo primaverile, credo però trovi conferma come stiano progressivamente emergendo i risultati del lavoro profondo che si sta facendo sulle infrastrutture turistiche a Rimini. Dal Piano di salvaguardia di balneazione alla rigenerazione dei contenitori culturali, e ai cantieri in corso, Rimini sta sempre più accrescendo il suo standing nazionale e internazionale, per l’intero arco dei 12 mesi”.

News Correlate